Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post

lunedì 2 dicembre 2019

Dick & Jane - Operazione furto

Dick & Jane - Operazione furto é un film commedia del 2005 diretto da Dean Parisot, con Jim Carrey, Téa Leoni, Alec Baldwin, Richard Jenkins, Angie Harmon, John Michael Higgins, Richard Burgi.

Dick & Jane - Operazione furto

Trama

Dick Harper lavora in una importante società finanziaria, mentre sua moglie Jane lavora in un'agenzia di viaggi.
I due hanno un figlio ed una casa, e sono una normale famiglia americana con tanti sogni ed aspirazioni nella vita.
Un giorno a Dick viene proposta una promozione molto allettante, una vera e propria svolta nella sua carriera.
Questo avanzamento di grado però sarà in realtà una trappola finanziaria, e quando l'azienda di Dick andrà a fondo, lui si ritroverà senza più il lavoro e con la carriera rovinata.
Nel frattempo Jane, su consiglio di Dick, lascia il suo lavoro, così che quando anche suo marito si troverà disoccupato, i due dovranno trovare il modo di trovare i soldi per arrivare a fine mese.

Recensione

Dick & Jane - Operazione furto è un film commedia americana del 2005 con protagonista il divertentissimo Jim Carrey.
Il tema portante di questa pellicola sono il mondo del lavoro, i soldi, ed i debiti, delle tematiche comuni nel mondo di oggi.
La famiglia Harper, a causa di una serie sfortunata di eventi, passerà dalle stelle alle stalle, e dovrà riuscire a tornare a galla prima di affondare definitivamente sommersa dai debiti.
Al di là del tema sociale, che se vogliamo denuncia le varie speculazioni finanziari ed i potenti intoccabili e corrotti, il film fa proprio ridere, in senso buono ovviamente.
Dick & Jane - Operazione furto è una buona commedia, ricca di gag divertenti ed azzeccate, che scivola solo un pochino nel finalme ma che nel complesso offre un'oretta e mezza di buona visione.

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 29 novembre 2019

Il superpoliziotto del supermercato 2

Il superpoliziotto del supermercato 2 é un film commedia del 2015 diretto da Andy Fickman, con Kevin James, Raini Rodriguez, Eduardo Verástegui, Daniella Alonso, Neal McDonough, David Henrie, Delia Sheppard.

Il superpoliziotto del supermercato 2

Trama

Paul Blart è un poliziotto da supermercato con un passato glorioso ma un presente triste.
Dopo aver sgominato una banda di malviventi che minacciavano il suo supermercato e dopo aver trovato la donna della sua vita, Paul viene miseramente lasciato e cade in depressione.
L'unica persona nella vita di Blart è la sua altrettanto obesa giovane figlia di nome Maya, la quale però non gli ha detto che vorrebbe andare via di casa per proseguire con gli studi.
La possibilità di rivalsa per Paul si presenta quando viene invitato a Las Vegas per partecipare alla convention annuale degli agenti di sicurezza, dove questi dovrebbe fare il discorso d'apertura.
Il destino però porterà l'obeso agente a scontrarsi nuovamente con dei temibili criminali.

Recensione

Il superpoliziotto del supermercato 2 è un film commedia americana del 2015.
Seguito ufficiale del primo super poliziotto del supermercato, questo film riprende la storia da dove l'avevamo lasciata, continuando a narrare la triste e buffa vita dell'agente insoddisfatto Paul Blart.
Il primo film poteva vantare l'effetto novità, che rendeva questa pellicola decisamente originale ed esilarante.
Questo seguito però, essendo un format già visto, ha dovuto sforzarsi non poco per non risultare ripetitivo e banale, riuscendo in parte nell'impresa di risultare una visione simpatica e divertente.
Concludendo quindi, "Il superpoliziotto del supermercato 2" è il tipico blockbuster movie, una commedia abbastanza divertente da una botta e via.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 25 novembre 2019

Il superpoliziotto del supermercato

Il superpoliziotto del supermercato é un film azione, commedia del 2009 diretto da Steve Carr, con Kevin James, Keir O'Donnell, Jayma Mays, Shirley Knight, Bobby Cannavale, Erick Avari, Jason Ellis, Raini Rodriguez.

Il superpoliziotto del supermercato

Trama

Paul Blart è un uomo obeso che vive con sua madre e con sua figlia.
Nonostante i suoi problemi con la glicemia, che rischiano di fargli perdere i sensi in maniera improvvisa se non assume spesso zuccheri, Paul svolge un lavoro di massima responsabilità e se vogliamo anche un po' d'azione.
Paul è infatti un poliziotto che si occupa della sicurezza di un grosso supermercato, girando a bordo di una sorta di monopattino elettronico che usa come se fosse la sua volante della polizia.
Il lavoro di Paul Blart è sempre tranquillo e privo di emozioni, a meno fino a che un giorno un gruppo di criminali prende in ostaggio diverse persone all'interno del centro commerciale.

Recensione

Il superpoliziotto del supermercato (Paul Blart: Mall Cop) è un film commedia americano del 2009 con protagonista l'esilarante attore Kevin James.
La trama di questo film rispecchia un po' lo stereotipo dell'America un po' pigra e sovrappeso, fatta di shopping e di grandi porzioni di cibo.
Il protagonista di questa pellicola è infatti un poliziotto obeso un po' impacciato, che si ritrova suo malgrado ad essere l'eroe di turno in contrapposizione ai classici cattivi senza scrupoli.
Essendo una commedia americana adatta a tutti, in questo film non c'è ovviamente violenza, e per una volta tanto neanche volgarità gratuite.
Se poi ci aggiungiamo che il protagonista oltre ad essere buffo nell'aspetto e nelle movenze è anche il classico pacioccone, ecco che grazie ad una serie di gag esilaranti, "Il superpoliziotto del supermercato" è una buona commedia adatta a tutti, da vedere da soli, con la famiglia o con gli amici.

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 22 novembre 2019

The Town (2010)

The Town é un film drammatico, azione, poliziesco del 2010 diretto da Ben Affleck, con Ben Affleck, Rebecca Hall, Jon Hamm, Jeremy Renner, Blake Lively, Titus Welliver, Chris Cooper, Pete Postlethwaite, Slaine.

The Town (2010)

Trama

Doug MacRay è il capo di una banda di rapinatori che agisce nella zona di Charlestown in Massachusetts.
Durante l'ennesima rapina in banca, i rapinatori fanno come ostaggio una giovane e bella direttrice di banca di nome Claire Keesey, che poi rilasciano a fine colpo.
Per essere però sicuri che Claire non parli con l'FBI, la banda decide di tenerla d'occhio per un po' di tempo, e questo compito decide di farlo proprio Doug.
Il giovane rapinatore però, finirà per avvicinarsi troppo alla ragazza, tanto da finire con uscirci ufficialmente assieme.
Questa relazione però, rischierà di mettere a rischio la libertà dell'intera banda.

Recensione

The Town è un film poliziesco / d'azione del 2010.
Il protagonista di questa pellicola è il famoso attore Ben Affleck, che tipicamente spicca un po' più per il suo aspetto fisico che per le sue doti recitative, ma che in questo film comunque riesce ad assolvere appieno il suo ruolo.
Seppur la storia risulti a tratti un po' troppo tirata e poco credibile, nel complesso questa pellicola si lascia vedere dall'inizio alla fine senza mai annoiare.
Se dunque vi piace il genere poliziesco / azione / drammatico, questo film "the town" potrebbe essere una buona visione, non un capolavoro comunque.


Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 20 novembre 2019

Death Note - Il quaderno della morte

Death Note - Il quaderno della morte é un film thriller, fantastico, orrore del 2017 diretto da Adam Wingard, con Nat Wolff, Margaret Qualley, Keith Stanfield, Paul Nakauchi, Shea Whigham, Michael Shamus Wiles, Matthew Kevin Anderson, Masi Oka, Jason Liles.

Death Note - Il quaderno della morte

Trama

Light Turner è il tipico adolescente americano un po' sfigato, impacciato con le ragazze e preso di mira dai bulli della scuola.
Un giorno Light trova per caso uno strano quaderno con sopra scritto "Death Note", e quando inizia a sfogliarlo uno spaventoso demone di nome Ryuk gli appare davanti agli occhi.
Ryuk spiega al giovane ragazzo che se questi scriverà sopra il diario il nome di una persona di cui conosce il volto, ed una modalità di morte, questa morirà per davvero.
Un po' incredulo, Light decide di provare mettendo il nome del bullo della scuola, che in tutta risposta viene ucciso esattamente come scritto sul diario.
Da quel momento in avanti, Light Turner inizierà a fare un po' di pulizia nel mondo.


Recensione

Death Note - Il quaderno della morte è un film horror / fantastico del 2017.
Questa pellicola è tratta dall'omonimo manga giapponese, qui portata sul grande schermo grazie a Netflix.
Io personalmente avevo sentito parlare del fumetto ma non lo avevo mai letto, quindi non posso giudicare la fedeltà della trasposizione, quantomeno dei personaggi qui riportati.
Posso però dire che la pellicola ha una trama originale, che però si esaurisce subito dopo poco, diventando un film un po' surreale ma poco interessante.
Il finale di "Death Note" risolleva un po' il voto finale sulla pellicola, però aimè non è sufficiente a farmi affermare di aver visto una pellicola degna di nota.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 18 novembre 2019

Sbirri (2009)

Sbirri é un film documentario, drammatico del 2009 diretto da Roberto Burchielli, con Raoul Bova, Alessandro Sperduti, Simonetta Solder, Luca Angeletti, Massimiliano Vado.

Sbirri (2009)

Trama

Matteo Gatti è un giornalista è un giornalista d'assalto, sempre in prima linea ed in viaggio per il mondo con il solo scopo di far sapere a tutti la verità dei fatti.
Matteo vive a Roma ed ha una moglie ed un figlio che adora, ma che purtroppo per via del suo lavoro vede poco.
Un brutto giorno Matteo riceve la notizia della morte del proprio figlio Marco per overdose di ecstasy a Milano, ed insieme alla moglie cade in depressione.
Così, per cercare di dare un senso o una spiegazione a quella morte, o anche solo per trovarne un colpevole, Marco decide di abbandonare sua moglie per andare a Milano a fare un servizio in prima linea sul mondo della droga e dello spaccio.


Recensione

Sbirri è un film drammatico italiano del 2009.
Il protagonista di questa pellicola è il bravissimo e famosissimo attore Raoul Bova, che qui interpreta il ruolo del padre e giornalista Matteo.
Il film parla del mondo della droga, concentrandosi sulle varie piazze di spaccio di Milano, e soprattutto riferendosi alle droghe dei giovani quali ecstasy, fumo e cocaina.
La particolarità di questo film però, non è il fatto di essere l'ennesima pellicola drammatica che parla della droga e degli spacciatori, ma il fatto di esser stato girato a metà tra un film ed un documentario, con tanto di immagini vere riprese in strada sul campo con la squadra mobile della narcotici di Milano (UOCD).
Vedere un film su un tema del genere è sempre un'esperienza forte, ma se poi ci aggiungiamo che le scene degli arresti sono pure vere, ecco che ci troviamo davanti ad un film documentario davvero originale e toccante.
Se vi piace il genere, Sbirri è un film da non perdere.

Link alla scheda del film su wikipedia

giovedì 14 novembre 2019

Un boss in salotto

Un boss in salotto è un film commedia del 2014 diretto da Luca Miniero, con Rocco Papaleo, Paola Cortellesi, Luca Argentero, Saul Nanni, Lavinia De' Cocci, Angela Finocchiaro, Alessandro Besentini, Francesco Villa, Massimo De Lorenzo.

Un boss in salotto

Trama

Michele Coso e sua moglie Cristina vivono a Bolzano ed hanno una bella famiglia, composta da due bei figli, un maschio ed una femmina.
Michele è un grafico pubblicitario che sta cercando da diverso tempo di fare carriera, senza particolare successo.
Un giorno però, Ciro, il fratello di Cristina, viene accusato di essere un boss della Camorra e viene messo ai domiciliari a casa delle famiglia Coso.
Questo singolare evento scombussolerà completamente l'equilibrio della famiglia, creando una serie di situazioni imbarazzanti e paradossali.

Recensione

Un boss in salotto è un film commedia italiano del 2014.
La famiglia protagonista di questa simpatica storia si troverà alle prese con un ospite indesiderato, con il quale sarà costretta a convivere.
Equivoci, gag più o meno riuscite, situazioni imbarazzanti, sono all'ordine del giorno in questo film, che sicuramente può vantare di una trama un po' fuori dall'ordinario per una classica commedia italiana.
Il risultato finale è un po' deludente, però non si può non ammettere che qualche scena risulti abbastanza divertente da strappare una piccola risata, quindi per una visione di una sera questo film può anche andar bene.
Un boss in salotto è quindi un film da una botta e via, non certo un capolavoro che ricorderete con piacere, ma neanche un'esperienza così terribile.

Link alla scheda del film su wikipedia

martedì 12 novembre 2019

Un fidanzato per mia moglie

Un fidanzato per mia moglie è un film commedia del 2014 diretto da Davide Marengo, con Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Geppi Cucciari, Dino Abbrescia, Francesco Villa, Alessandro Besentini, Pia Engleberth, Corrado Fortuna, Brenda Lodigiani.

Un fidanzato per mia moglie

Trama

Camilla è una giovane donna che lascia il lavoro e la sua Sardegna per recarsi a Milano e sposarsi con il suo amore Simone.
Dopo qualche anno però, tra i due sembra essersi spenta del tutto la fiamma della passione.
Ad aggravare la situazione c'è il fatto che Camilla è disoccupata cronica, e che ha perso completamente la voglia di uscire di casa.
Dopo aver sopportato di tutto, Simone si rassegna e decide di lasciare Camilla, ma non avendone il coraggio decide di coinvolgere un professionista del settore, il Falco.
Il Falco è il soprannome di Pietro, un famossissimo playboy che avrà il compito di sedurre Camilla e di consentire così a Simone di ottenere la separazione.


Recensione

Un fidanzato per mia moglie è un film commedia italiano del 2014.
Il film tratta il tema della crisi di coppia e della separazione, e di come a volte sia difficile dire basta.
Pellicola divertente e ben realizzata, che a mio avviso inizia a perdere un po' di colpi solo nel finale, diventando un po' noiosa e prevedibile.
Considerando però che nella maggior parte delle scene si ride e ci si diverte, o quantomeno le si trova interessanti, non si può bocciare questo film a priori.
Concludendo quindi, "Un fidanzato per mia moglie" è una simpatica commedia italiana, abbastanza divertente per passare una serata spensierata, ma non abbastanza ben realizzata da diventare un film che lascia il segno e di cui sicuramente ci si ricorderà.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 11 novembre 2019

Falcon Rising

Falcon Rising é un film d'azione del 2014 diretto da Ernie Barbarash, con Michael Jai White, Neal McDonough, Laila Ali, Jimmy Navarro, Millie Ruperto, Lateef Crowder, Masashi Odate, Hazuki Kato.

Falcon Rising

Trama

John 'Falcon' Chapman è un ex marine ed esperto di arti marziali che convive con un grosso disturbo post traumatico da stress per via delle atrocità che ha visto e compiuto durante il servizio sul campo.
John ha tendenze suicide, beve, e sembra totalmente disinteressato alla vita, se non fosse per la sua giovane sorella, alla quale tiene molto.
Quando quest'ultima viene ferocemente aggredita in Brasile, John parte subito per Rio con lo scopo di scoprire cosa è successo e per mettere al sicuro sua sorella.
Una volta sul posto, Falcon finirà per tornare pienamente in azione a causa di alcuni oscuri traffici e per via di dei pericolosi criminali.


Recensione

Falcon Rising è il titolo di un film d'azione del 2014, un action movie in puro stile americano ambientato nella più famosa città del Brasile, Rio de Janeiro.
Questa pellicola mostra il lato di Rio più tristemente famoso per la delinquenza e la prostituzione, le famose Favela.
In questa ambientazione, il protagonista della storia fa fuori ogni nemico che gli si para davanti usando le arti marziali e tutto l'arsenale di cui dispone, con il solo scopo di proteggere sua sorella e di eliminare tutti i cattivi.
Retroscena scontati fin dall'inizio completano il quadretto del tipico film d'azione americano, al quale però in questo caso si perdona tutto perchè la pellicola non pretende neanche per un secondo di voler essere presa sul serio.
Concludendo quindi, Falcon Rising è un buon film d'azione che ripropone il classico ed intramontabile eroe imbattibile ed indistruttibile, che visti i recenti film clone sugli eroi imperfetti, inizia un po' a far sentire la sua mancanza nel panorama cinematografico action.

venerdì 8 novembre 2019

Duri si diventa - Get Hard

Duri si diventa (Get hard) é un film commedia del 2015 diretto da Etan Cohen, con Will Ferrell, Kevin Hart, Craig T. Nelson, Edwina Findley, Dan Bakkedahl, T.I., Christopher Heskey, Paul Ben-Victor, Christopher Berry.

Duri si diventa

Trama

James King è un brillante uomo d'affari amato e stimato dai suoi colleghi, con tanti soldi, una bella casa ed una splendida donna.
Kevin Hart è invece un uomo con una famiglia che fatica a mantenere, con dei buoni progetti ma con pochi mezzi per realizzarli.
Un brutto giorno James viene accusato ingiustamente di frode e viene condannato a finire in prigione.
James avrà circa 30 giorni prima di dover andare in carcere, e la sua preoccupazione principale è legata al fatto che lui non è un vero delinquente e che sicuramente verrà abusato da tutti.
James decide allora di affidarsi alla guida di Kevin, il quale, per poter farsi un po' di soldi utili per i suoi progetti, si fingerà un ex delinque in grado di istruirlo alla dura vita da prigione, insegnandogli come difendersi e come comportarsi in un ambiente completamente diverso da quello a cui ha sempre vissuto il ricco James King.


Recensione

Duri si diventa (Get hard) è un film commedia / demenziale americano del 2015, con protagonisti Kevin Hart e Craig T. Nelson.
La prima cosa che salta subito all'occhio vedendo questo film, anche se magari è una stupidata, è la netta diversità tra i due protagonisti. James è alto, bianco e ricco, mentre Kevin è basso, nero e povero.
Se però tutto ciò potrebbe subito far pensare a connotazioni razziste, c'è da dire che Kevin ha dalla sua il fatto di essere estremamente più svelto e scaltro di James.
A parte queste forse futili considerazioni, la pellicola è un'ottima commedia in puro stile americano, piena di stereotipi e luoghi comuni appositamente sfruttati per far ridere lo spettatore.
Concludendo direi quindi che Duri si diventa è un film divertente e brillante, non tra i migliori che ho visto, ma decisamente guardabile e apprezzabile.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 4 novembre 2019

Smetto quando voglio

Smetto quando voglio è un film commedia del 2014 diretto da Sydney Sibilia, con Edoardo Leo, Valeria Solarino, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, Libero De Rienzo, Sergio Solli.

Smetto quando voglio

Trama

Un gruppo di docenti universitari finisce in carcere a causa di una serie di sfortunate circostante.
Tutto è nato quando un incidente ha fatto esplodere la facoltà dove questi lavoravano, e la colpa sembra poter essere attribuibile ad una serie di negligenze a livello di sicurezza.
A seguito di questi fatti, che hanno portato alla morte di una donna ed al grave ustionamento di un uomo, il gruppo finisce in carcere, almeno fino a quando uno di loro decide di farli riunire per tentare la fuga.
Lo scopo di questa rocambolesca fuga è quello di provare a fermare un altro ricercatore universitario, un uomo che era stato coinvolto nell'incidente e che ora è ancora a piede libero, intenzionato a vendicarsi di chi pensa sia il responsabile della tragedia.


Recensione

Smetto quando voglio è il titolo di un film commedia/drammatico italiano del 2014.
La trama di questa pellicola ricorda molto i film americani, dove solitamente c'è un budget decisamente più consistente per girare questo genere di scene che trattano incidenti catastrofici e rocambolesche evasioni.
Nonostante i limitati mezzi di questa produzione, che fa quasi tenerezza, il risultato è decisamente notevole.
A rovinare però il tutto, ci sono dei flashback ed una storia forse inutilmente raccontata in maniera un po' troppo contorta, ed ovviamente anche un cast che non risulta credibile neanche per un momento.
Tutto sommato però, se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, Smetto quando voglio è comunque un film originale, un po' noioso ma che sa distinguersi dalla massa.

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 1 novembre 2019

El Camino - Il film di Breaking Bad

El Camino - Il film di Breaking Bad é un film drammatico, azione del 2019 diretto da Vince Gilligan, con Aaron Paul, Jesse Plemons, Krysten Ritter, Charles Baker, Matt L. Jones, Scott Shepherd, Scott MacArthur, Tom Bower, Kevin Rankin.

El Camino - Il film di Breaking Bad

Trama

Jesse Pinkman, un giovane fabbricante di metanfetamina, è tenuto prigioniero da un gruppo di criminali, fino a quando il suo ex socio d'affari Walter White non da la sua vita per salvarlo.
Jesse è ora un latitante in fuga, un super ricercato dalla legge che tutti vogliono cercare di catturare.
Jesse può però contare sull'aiuto dei suoi due amici di vecchia data, Skinny Pete e Brandon "Badger" Mayhew, i quali lo aiutano come possono.
Pinkman dovrà dunque riuscire a lasciare il paese e a far perdere le sue tracce, prima di venir catturato dagli uomini della DEA.

Recensione

El Camino - Il film di Breaking Bad è una pellicola del genere drammatico del 2019, prodotta da Netflix.
Come il titolo fa ben capire, questo film è tratto dalla famosissima serie tv Breaking Bad, di cui è una sorta di sequel / capitolo conclusivo.
Gli amanti della serie quindi apprezzeranno di vedere come va a finire per uno dei due protagonisti della serie, Jesse Pinkman, ma questo film potrà piacere a tutti gli altri?
La risposta è no.
Nonostante il film sia discretamente girato, e nonostante ci sia una sorta di riassunto delle puntate precedenti, questo purtroppo è fatto in maniera troppo veloce ed approssimativo, e quindi ritrovarsi a vedere questo film senza prima aver visto la serie, diciamo che dice ben poco.
Se invece siete amanti della serie-tv proprio come lo sono io, purtroppo questo film vi sembrerà un po' inconcludente, quasi una trovata per fare un altro po' di soldi con il nome dei due spacciatori di droga più famosi di Netflix.
Intendiamoci, ho molto apprezzato sapere come va a finire per Pinkman, però questo a mio avviso non basta per fare un film, soprattutto se annunciato ed osannato da mesi.
Concludendo qui, "El Camino - Il film di Breaking Bad" è un film commemorativo per soli fan della serie, che comunque rimarranno un po' insoddisfatti del risultato finale, perchè si poteva fare decisamente di più con la storia di Jesse e con i personaggi secondari della serietv.

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 30 ottobre 2019

Il ricco, il povero e il maggiordomo

Il ricco, il povero e il maggiordomo è un film commedia del 2014 diretto da Aldo, Giovanni e Giacomo e Morgan Bertacca, con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Giuliana Lojodice, Francesca Neri, Sara D'Amario, Massimo Popolizio, Rosalia Porcaro, Guadalupe Lancho.

Il ricco, il povero e il maggiordomo
Trama

Il dottor Giacomo Maria Poretti è un ricco uomo d'affari milanese, che ha un fedele maggiordomo di nome Giovanni, il quale ha una sorta di relazione con la domestica di casa.
Un giorno, mentre sono in giro con la loro auto, i due investono un venditore ambulante di nome Aldo.
Aldo viene dunque portato nella lussuosa casa di Giacomo, che preoccupato di risolvere la questione senza scandali, gli promette una discreta somma di denaro.
Il destino però vuole che a causa di un cattivo investimento di Giacomo, quest'ultimo finisce per perdere tutti i suoi averi, e quindi il debito con Aldo non può venir saldato.
E' da questa serie di eventi che il ricco, il maggiordomo ed il povero venditore ambulante Aldo, iniziano una sorta di collaborazione per cercare di tirarsi fuori dalla cattiva sorte.

Recensione

Il ricco, il povero e il maggiordomo commedia italiana del 2014.
I protagonisti di questa pellicola sono il trio comico ormai famosissimo, Aldo, Giovanni e Giacomo.
La domanda che immediatamente ci si pone prima di vedere questa pellicola è una sola: saranno finalmente riusciti ad uscire dalla serie di film mediocri e che non fanno ridere?
La risposta purtroppo è ancora negativa.
Questo film infatti è un'accozzaglia di gag mediocri, già viste, e poco divertenti, che annoiano lo spettatore già dalle prime scene.
Sinceramente non mi capacito di come un trio comico che ha fatto la storia del cinema commedia italiana, possa essere caduto così in basso.
"Il ricco, il povero e il maggiordomo" è un film deludente, provare per credere.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 28 ottobre 2019

Fractured (film)

Fractured é un film thriller del 2019 diretto da Brad Anderson, con Sam Worthington, Lily Rabe, Stephen Tobolowsky, Adjoa Andoh, Lucy Capri, Lauren Cochrane, Stephanie Sy, Natalie Malaika, Dennis Skullard.

Fractured (film)

Trama

Un padre è in viaggio in macchina con la sua giovane figlia e sua moglie.
Durante il tragitto i tre decidono di fermarsi ad una stazione di servizio, dove a causa di uno spiacevole susseguirsi di eventi sfavorevoli, la piccola bambina finisce per cadere in una buca dove si frattura il braccio.
Suo padre, nel tentativo di salvarla, cade anche lui e si ferisce alla testa, così i tre sono costretti a recarsi nel più vicino ospedale.
Una volta arrivati a destinazione, sbrigate le formalità burocratiche, la piccola e sua madre vengono portate a fare una radiografia, ma da quel momento di loro si perde ogni traccia.
Il padre quindi, capito che qualcosa non va in quell'ospedale, farà di tutto pur di ritrovare la sua famiglia.

Recensione

Fractured è un film del 2019 del genere thriller / drammatico, con protagonista il famosissimo attore Sam Worthington.
La trama di questo film è a mio avviso originale quanto avvincente.
Un crescendo di tensione e di colpi di scena, che si alternano alle classiche situazioni imbarazzanti che ti fanno quasi provare vergogna e frustrazione al posto del protagonista.
Se poi ci aggiungiamo che il finale è del tutto che scontato, ecco che Fractured si può considerare un ottimo film thriller da vedere assolutamente per gli amanti del genere.
Era da un po' che non venivo felicemente sorpreso da un film del genere, quindi ne consiglio caldamente la visione.

Link alla scheda del film su wikipedia

giovedì 24 ottobre 2019

Rush (film)

Rush é un film biografico, drammatico, sportivo del 2013 diretto da Ron Howard, con Chris Hemsworth, Daniel Brühl, Olivia Wilde, Alexandra Maria Lara, Pierfrancesco Favino, David Calder, Natalie Dormer, Stephen Mangan, Christian McKay.

Rush (film)

Trama

James Hunt è un pilota di Formula 1 dal carattere estroverso ed irruente, che oltre alla corsa ed alle belle macchine, ama le donne e l'alcool.
Nonostante il suo carattere, James è però un ottimo pilota, ed in pista sembra avere un unico rivale, un austriaco dal carattere completamente opposto al suo, Niki Lauda.
Niki Lauda è infatti un giovane dal carattere pacato e riflessivo, che è sia un bravo pilota, ma anche un ottimo stratega.
L'abilità di Niki è anche quella di saper preparare le proprie auto in modo tale che siano prestanti al massimo, inoltre rispetto a Hunt non ama i rischi inutili, ed ogni curva è calcolata in modo tale da ridurre al minimo il rischio di incidenti.
Questi due grandi piloti finiranno con iniziare una vera e propria lotta per la prima posizione nel campionato mondiale di Formula uno.


Recensione

Rush è un film drammatico / biografico del 2013, che parla della vera storia di due famosissimi piloti di Formula uno, James Hunt e Niki Lauda.
Il film descrive gli esordi di questi due piloti, mostrandoli sia in pista che nella vita privata.
Con un carattere completamente opposto, questi due rivali riusciranno quasi a monopolizzare la scena della formula uno mondiale negli settanta.
I due piloti in questione sono interpretati in questa pellicola da due famosissimi e bravissimi attori, Chris Hemsworth e Daniel Brühl, che ho trovato a dir poco azzeccati nella loro parte.
C'è poco altro da aggiungere su questo Rush, se vi piace il genere biografico/drammatico, anche se non siete dei veri appassionati della formula uno, apprezzerete lo stesso questo film.

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 23 ottobre 2019

Will Hunting - Genio ribelle

Will Hunting - Genio ribelle é un film drammatico del 1997 diretto da Gus Van Sant, con Matt Damon, Robin Williams, Ben Affleck, Minnie Driver, Stellan Skarsgård, Casey Affleck, Cole Hauser, Scott William Winters, George Plimpton.

Will Hunting - Genio ribelle

Trama

Will Hunting è un giovane di famiglia povera che vive facendo lavori un po' alla giornata.
Will però nasconde un segreto, in quanto è un vero e proprio genio, in grado di apprendere ogni cosa con estrema facilità.
Un giorno Will risolve un difficilissimo quesito matematico nell'università dove lavora come inserviente, tanto da venir scoperto dal professor Gerald Lambeau, il quale decide di provare a valorizzare il talento del giovane.
Lambeau manda quindi Will dal dottor Sean Maguire, un suo amico psicologo che ha il compito di cercare di risolvere i problemi di irrequietezza del giovane, problemi che tra l'altro lo hanno portato ad avere i problemi con la legge che hanno reso questi incontri un vero e proprio obbligo.


Recensione

Will Hunting - Genio ribelle è un film drammatico del 1997 con protagonisti Matt Damon, Robin Williams, Ben Affleck e Stellan Skarsgård.
Will è interpretato dal qui giovanissimo Matt Damon, che in questo film esordisce in un ruolo diverso da quello per il quale siamo abituati di solito a vederlo nelle grandi produzioni.
Matt Damon infatti interpreta un genio con una dialettica impressionante, sfoggiando una abilita recitativa da premio Oscar, se non altro per le scene che si è dovuto imparare a menadito.
"Will Hunting - Genio ribelle" è un film cult da vedere almeno una volta, una pellicola non esente da difetti e da scene un po' noiose, ma sicuramente un film che è entrato a far parte a pieno merito nella storia del cinema.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 21 ottobre 2019

I 2 soliti idioti

I 2 soliti idioti é un film commedia del 2012 diretto da Enrico Lando, con Francesco Mandelli, Fabrizio Biggio, Miriam Giovanelli, Teo Teocoli, Silvia Cohen, Gianmarco Tognazzi, Rosita Celentano, Cristina Del Basso, Club Dogo.

I 2 soliti idioti

Trama

Gianluca e suo padre Ruggero De Ceglie stanno scappando dai terribili russi di nome Serghey e Ivanov, che vogliono a tutti i costi farli fuori a causa di uno sgarro.
Ruggero è un padre sregolato che vive al di sopra della legge, mentre Gianluca è il classico bacchettone ingenuo e credulone.
Oltre che scappare dai russi, i due devono anche raggiungere la chiesa dove Gianluca dovrebbe sposarsi con la sua amata, ma lungo la strada insorgono tutta una serie di complicazioni che renderanno difficile questo viaggio.
Ruggero è infatti anche braccato dalla guardia di finanza, a causa della sua attività non propriamente in regola per quanto riguarda il pagamento delle tasse.

Recensione

I 2 soliti idioti è un film commedia italiano del 2012, con protagonisti i due giovani comici Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio.
Seguito ufficiale della pellicola i soliti idioti, questo sequel non può essere visionato senza aver guardato prima il capitolo uno.
O meglio, volendo potete anche guardare questo film senza aver visto prima l'altro, ma vi perderete un po' di citazioni e riferimenti.
Ad ogni mdo, I 2 soliti idioti è un film brillante, per non dire geniale, che è riuscito nel solitamente difficile compito di risultare addirittura più bello del film precedente.
I due protagonisti sono due comici nati, due trasformisti abilissimi ad interpretare dei personaggi inventati davvero esilaranti.
In questa pellicola i più divertenti a mio avviso sono i russi, ma non sono certo gli unici a far ridere.
Concludendo, se vi piacciono le commedie demenziali, non lasciatevi sfuggire il film "I 2 soliti idioti".

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 18 ottobre 2019

I soliti idioti - Il film

I soliti idioti - Il film é un film commedia del 2011 diretto da Enrico Lando, con Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli, Francesco Sarcina, Mădălina Diana Ghenea, Miriam Leone, Valeria Bilello, Giordano De Plano, Marco Foschi, Gianmarco Tognazzi.

I soliti idioti - Il film
Trama

Ruggero De Ceglie ha un figlio di nome Gianluca, che a detta sua non è molto sveglio e non ha seguito le sue orme, dato che è un ragazzo tranquillo ed un po' ingenuo, e non smaliziato e policamente scorretto come lui.
Gianluca deve sposarsi con la sua amata, ma il padre fa una scommessa improvvisa con il suo amico d'infanzia Chicco, e quindi decide che al posto di accompagnare il suo ragazzo all'altare, lo porterà a corteggiare una bellissima modella di nome Irina Tjianchikova, famosa per la pubblicità della catena di negozi Smutandissimi.
Ruggero quindi, convince con l'inganno suo figlio a fare un viaggio con lui, con la scusa di avere una rara malattia chiamata rantolite seborroica.

Recensione

I soliti idioti - Il film è una commedia italiana del 2011, con protagonisti i due bravissimi comici Fabrizio Biggio e Francesco Mandelli.
Film tratto dall'omonima trasmissione tv andata in onda su MTV, questa pellicola per grande schermo racchiude tutte le migliori gag dei due giovani comici.
Gag esilaranti sono inscenate da una serie di  personaggi di fantasia inventati ed interpretati sempre dai due protagonisti, i quali dimostrano un'incredibile arte nella trasformazione.
Abbiamo infatti la coppia gay, il fattorino alternativo, la commessa tipica statale, il padre magnate disonesto, il giovane di buona famiglia che non sa come va il mondo, ed i due terribili russi, che in questa pellicola fanno solo una comparsata.
Pur non avendo mai praticamente visto in azione questi due attori in televisione, posso dire di aver apprezzato molto il loro talento comico ne "I soliti idioti - Il film".

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 16 ottobre 2019

Nell'erba alta (film)

Nell'erba alta (In the Tall Grass) è un film orrore del 2019 diretto da Vincenzo Natali, con Laysla De Oliveira, Avery Whitted, Patrick Wilson, Will Buie Jr., Harrison Gilbertson, Tiffany Helm, Rachel Wilson.

Nell'erba alta (film)

Trama

Una donna incinta e suo fratello stanno facendo un viaggio in macchina, quando improvvisamente sentono il grido di un ragazzino che chiede aiuto.
La voce del giovane in difficoltà sembra provenire dall'interno di un campo con l'erba molto alta, così i due, senza pensarci due volte, decidono di scendere dalla macchina e di andare in soccorso del giovane.
Il campo però si rivelerà subito molto più grande ed intricato di quanto appariva da fuori, tanto da arrivare a far dividere e far pedere i due fratelli.
I due scopriranno presto che il campo ha qualcosa di magico ed oscuro, in quanto non ne riescono a trovare più l'uscita, inoltre sembra che all'interno di quella fitta vegetazione si nasconda anche un pericolo mortale.

Recensione

Nell'erba alta (In the Tall Grass) è un film d'horror del 2019.
Tratto da un romanzo del famosissimo scrittore Stephen King, questa pellicola parte avvantaggiata da una trama originale ed interessante.
L'idea di base però, è male sviluppata ed i protagonisti scelti sono davvero poco azzeccati per il loro ruolo.
Superato quindi l'effetto novità, dopo pochi minuti ci si trova addirittura ad annoiarsi, se non altro perchè per essere un film d'orrore non fa quasi per niente paura.
Concludendo quindi, Nell'erba alta è un film originale ma male interpretato, una visione da una botte e via che poco soddisfa lo spettatore.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 14 ottobre 2019

Jukai - La foresta dei suicidi

Jukai - La foresta dei suicidi é un film orrore, thriller del 2016 diretto da Jason Zada, con Natalie Dormer, Taylor Kinney, Eoin Macken, Yukiyoshi Ozawa, Rina Takasaki, Noriko Sakura, Yûho Yamashita, James Owen, Stephanie Vogt.

Jukai - La foresta dei suicidi

Trama

Sara Price ha una sorella gemella di nome Jess alla quale è molto legata.
Quando Sara scopre che Jess è sparita in una foresta del Giappone, questi decide di correre subito da lei per trovarla e riportarla a casa.
La foresta dove è sparita Jess però non è una foresta qualsiasi, si tratta infatti della famigerata foresta Aokigahara, tristemente nota come la foresta dei suicidi.
Per sua fortuna però, Sarà verrà aiutata da un giovane conosciuto sul posto e da una guida locale molto esperta, anche se questo non basterà a metterla al riparo dagli orrori che si celano in questa fantomatica foresta giapponese.

Recensione

Jukai - La foresta dei suicidi è un film horror del 2016.
La pellicola parla di una foresta che esiste davvero in Giappone, la foresta Aokigahara, che è davvero tristemente nota come la foresta dei suicidi.
Ad Aokigahara infatti, anche nota come Jukai (dal giapponese "mare di alberi"), da molti anni vengono commessi dei suicidi, anche più di 100 in un anno, in certi casi.Aokigahara è il luogo del Giappone con più suicidi, ed il secondo posto al mondo in questa triste classifica, superata solo dal Golden Gate Bridge di San Francisco.
Con delle premesse così terrificanti quanto reale, un film d'orrore era d'obbligo.
La trama e la realizzazione di "Jukai - La foresta dei suicidi" rispettano le aspettative, dove per una volta una gran e inquietante storia vera non è banalizzata da una pessima realizzazione.
Considerando che in quella foresta alcuni pensano davvero che ci siano gli spiriti, il tutto sembra molto più credibile, anche quando il film tira un po' troppo la corda sfiorando il banale.
Buone ambientazioni, diverse scene di suspance, ed un finale per una volta non scontato, fanno di Jukai un buon film horror.

Link alla scheda del film su wikipedia