Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cinema. Mostra tutti i post

lunedì 13 gennaio 2020

Bus 657 (film)

Bus 657 é un film azione, drammatico del 2015 diretto da Scott Mann, con Jeffrey Dean Morgan, Robert De Niro, Kate Bosworth, Gina Carano, Morris Chestnut, Dave Bautista, Mark-Paul Gosselaar, D. B. Sweeney, Stephen Cyrus Sepher.

Bus 657 (film)

Trama

Luke Vaughn è un uomo che cerca di rigare dritto e di lavorare onestamente, nonostante le difficoltà della vita.
Luke lavora in un casinò, e quando sua figlia a causa di una brutta malattia ha bisogno di cure costose a cui lui non può provvedere, si vede costretto a chiedere un prestito al suo superiore.
Quando però il prestito gli viene bruscamente negato, Luke si fa convincere a rubare i soldi del casinò da un suo collega.
Il colpo però non va come sperato, e Luke si ritroverà a dirottare un intero bus, e ad essere inseguito dalle forze dell'ordine, circondato da dei compagni fuori legge privi di ogni scrupolo.

Recensione

Bus 657 è un film drammatico e d'azione del 2015.
Ho scelto di vedere questo film perchè ho visto che come protagonista c'era l'attore Dean Morgan, che ho apprezzato tantissimo in the walking dead.
Avendo poi visto che in questa pellicola recitava anche Robert De Niro, ho dato per scontato che questo film fosse un piccolo capolavoro.
Nulla di più lontano purtroppo, Bus 657 è un film banale, noioso e poco originale.
Davvero un peccato, e a mio avviso, una macchia nella carriera di questi due brillanti attori.

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 8 gennaio 2020

Non c'è più religione (film)

Non c'è più religione é un film commedia del 2016 diretto da Luca Miniero, con Claudio Bisio, Alessandro Gassmann, Angela Finocchiaro, Nabiha Akkari, Giovanni Cacioppo, Laura Adriani, Mehdi Meskar, Paola Casella, Massimo De Lorenzo.

Non c'è più religione (film)

Trama

Cecco è il sindaco di un paesino del sud di nome Porto Buio, un paese situato su di un'isola un po' isolata dalla civiltà.
Porto Buio è famosa però per il suo presepe vivente, che si svolge puntualmente ogni anno nel periodo natalizio.
Quando però il bambino che solitamente interpretava Gesù bambino risulta troppo cresciuto e soprattutto grasso, il sindaco Cecco si trova costretto a trovare un giusto sostituto.
La popolazione di Porto Buio però è fatta prevalentemente di vecchi e quindi il sindaco deve suo malgrado chiedere in prestito un bambino alla comunità musulmana, con somma riluttanza dei suoi concittadini cristiani e conservatori.

Recensione

Non c'è più religione è un film commedia del 2016 con protagonista il bravissimo Claudio Bisio, ancora una volta accompagnato dalla storica e brillante attrice Angela Finocchiaro.
Il tema portante di questo film è la religione, o per meglio dire le religioni.
In un paese all'antica fatto di persone chiuse, la collaborazione forzata porterà all'integrazione, e ad affrontare l'altro tema portante di questa pellicola, l'immigrazione.
Tutto sommato "Non c'è più religione" è una buona commedia, con diverse scene esilaranti ed azzeccate, anche se in alcuni punti purtroppo lascia un po' troppo spazio alla noia.
Menzione speciale va alla fotografia di questo film, grazie alla splendida location principale scelta, le isole Tremiti.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 6 gennaio 2020

Downsizing - Vivere alla grande

Downsizing - Vivere alla grande è un film commedia, fantascienza, drammatico del 2017 diretto da Alexander Payne, con Matt Damon, Christoph Waltz, Hong Chau, Kristen Wiig, Jason Sudeikis, Maribeth Monroe, Udo Kier, Rolf Lassgård, Ingjerd Egeberg.

Downsizing - Vivere alla grande

Trama

Paul Safranek vive una vita normale con sua moglie Audrey, non sono una famiglia ricca, ma neanche povera.
Un giorno viene scoperto un nuovo trattamento in grado di rimpicciolire le persone fino a farle diventare alte pochi centimetri.
Questa rivoluzionaria tecnica è di fatto in grado di salvare il mondo, dato che il sofraffollamento ha creato la crisi energetica e del riscaldamento globale, e rimpicciolendo le persone queste occuperanno meno spazio ed inquineranno meno.
Il mondo quindi decide di incentivare questo irreversibile processo, etichettando le persone che decideranno di farsi rimpicciolire come dei veri e proprie eroi.
Paul e sua moglie, inizialmente non interessati, cambieranno idea quando capiranno che oltre a fare una buona azione, diventeranno anche automaticamente ricchi, perchè vendendo la propria casa e ricomprandone una in miniatura, gli avanzeranno talmente tanti soldi da permettergli di smettere di lavorare.

Recensione

Downsizing - Vivere alla grande è un film commedia, fantascienza, ed anche un po' drammatico del 2017.
Il protagonista di questa storia è un uomo che decide di fare il passo più corto della gamba, facendosi rimpicciolire ed iniziando una nuova ed inaspettata vita.
Paul Safranek è qui interpretato dal bravissimo Matt Damon, che ho trovato azzeccatissimo nel suo sfortunato ruolo.
Non aggiungo altro per non spoilerare la scena che più mi ha colpito dell'intero film, anche perchè dopo quella, e superato l'interesse iniziale della vita miniaturizzata, la pellicola parte per la tangente ed inizia a prendere una piega un po' troppo grottesca e surreale, finendo per risultare poco credibile.
Nel complesso comunque, "Downsizing - Vivere alla grande" è un film originale e decisamente guardabile.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 30 dicembre 2019

Get Rich or Die Tryin'

Get Rich or Die Tryin' è un film biografico, drammatico, poliziesco del 2005 diretto da Jim Sheridan, con 50 Cent, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Joy Bryant, Tory Kittles, Terrence Howard, Ashley Walters, Marc John Jefferies, Viola Davis, Sullivan Walker.

Get Rich or Die Tryin'

Trama

Marcus Greer è un giovane afroamericano che vive in un quartiere malfamato di New York.
Figlio di una ragazza madre uccisa brutalmente, e di padre ignoto, Marcus inizia a frequentare compagnie poco raccomandabili, fino ad arrivare a fare la vita da gangster.
Marcus però ha anche un'altra passione, una passione un po' più sana e soprattutto non illegale rispetto allo spacciare droga, il rap.
Il giovane inizierà quindi a muoversi per farsi strada nel mondo dell'hip-hop, non ovviamente senza subire pressioni e problemi dai suoi vecchi compagni di banda.

Recensione

Get Rich or Die Tryin' è un film drammatico / biografico del 2005.
Il film parla della vera storia del famoso rapper 50 cent, che in questa pellicola non solo è rappresentato, ma è proprio interpretato da sé stesso.
Storia molto interessante e non so quanto romanzata, racconta le vicissitudini della vita di chi nasce e vive nel ghetto.
La difficoltà ad uscire da certi ambienti quando sono tutti intorno a noi, quando spesso non bastano solo la forza di volontà ed i buoni propositi, ma bisogna proprio mettercela tutta per cambiare.
Un buon film sul rap, che stranamente in questo caso, nonostante il titolo del film ed il protagonista, non si può dire che sia il tema portante di questo Get Rich or Die Tryin'.
Concludendo, una buona visione consigliata a tutti, anche ai non amanti della musica rap.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 23 dicembre 2019

Il dittatore (film)

Il dittatore é un film comico, satirico del 2012 diretto da Larry Charles, con Sacha Baron Cohen, Ben Kingsley, Anna Faris, John C. Reilly, Megan Fox, Edward Norton, Chris Elliott, Kevin Corrigan, J. B. Smoove.

Il dittatore (film)

Trama

Il generale Hafez Aladeen è il dittatore a capo dello stato africano del Wadiya.
Aladeen, come ogni tiranno che si rispetti, è fissato con le armi nucleari, ama le donne, l'alcool ed ogni sorta di vizio, ma soprattutto giustizia chiunque osi anche solo contraddirlo.
Per tutti questi motivi, Aladeen è temuto ed obbedito dai suoi sudditi e dai suoi soldati, anche se non mancano i dissidenti e gli attentatori.
Sarà proprio un suo fedelissimo, approfittando di un viaggio programmato in America, a cercare di rovesciare dal suo trono il dittatore del Wadiya.

Recensione

Il dittatore è un film commedia del 2012 con protagonista l'altissimo e bravissimo attore comico Sacha Baron Cohen.
Avendo potuto apprezzare il talento comico e satirico di Cohen già nel divertentissimo film Borat, appena ho saputo di questo film sono corso subito a vederlo.
Cohen è azzeccatissimo per questo genere di ruoli, e risulta divertente quanto volgare e politicamente scorretto.
Non tutto il film risulta ovviamente brillante, ma posso dire di aver goduto di abbastanza scene ironiche e divertenti da potermi far affermare che "il dittatore" è un ottimo film comico.
Se vi piace il genere demenziale ed un po' volgare, ma non troppo banale, questo è il film che fa per voi.

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 18 dicembre 2019

Terapia d'urto

Terapia d'urto é un film commedia del 2003 diretto da Peter Segal, con Adam Sandler, Jack Nicholson, Marisa Tomei, John Turturro, Luis Guzmán, Jonathan Loughran, Kurt Fuller, Krista Allen, January Jones.

Terapia d'urto

Trama

David Buznik è un uomo apparentemente pacato, educato e tranquillo.
A causa di uno spiacevole equivoco su un volo, David si ritrova accusato di aver aggredito una Hostess, e così viene condannato a dover fare un certo numero di ore di terapia contro la rabbia.
David finirà nel gruppo d'aiuto gestito dal dottor Buddy Rydell, un esperto nell'insegnamento del controllo dell'ira.
David è iniziamente riluttante perchè non si considera un tipo violento, ma mano a mano che la terapia va avanti, inizia a capire di aver sempre più bisogno di questo genere d'aiuto.

Recensione

Terapia d'urto (Anger Management) è un film commedia americano del 2003 con due protagonisti d'eccezione, Adam Sandler e Jack Nicholson.
Il tema portante dell'intero film è la terapia di gruppo e la relazione tra paziente e psicologo, il tutto ovviamente trasposto in forma comica e surreale.
Essendo una commedia americana blockbuster style non ci si aspettano particolari messaggi da questo genere di pellicola, ma quantomeno occorre che il film faccia ridere per buona parte della visione.
Aimè in "Terapia d'urto" in realtà ci si annoia parecchio e si ride poco.
Purtruppo a nulla vale il finale non completamente banale, che non riesce più di tanto a svegliare lo spettatore ormai addormentato.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 16 dicembre 2019

Una spia e mezzo

Una spia e mezzo (Central Intelligence) é un film azione, commedia del 2016 diretto da Rawson Marshall Thurber, con Dwayne Johnson, Kevin Hart, Amy Ryan, Aaron Paul, Danielle Nicolet, Timothy John Smith, Megan Park, Ryan Hansen, Rawson Marshall Thurber.

Una spia e mezzo

Trama

Calvin Joyner da giovane ha avuto una vita da vincente, primo a scuola ed ammirato da tutti, premiato addirittura più volte come studente dell'anno.
Crescendo però Calvin si è ritrovato ad avere una vita al di sotto delle sue aspettative e potenzialità, con una moglie che ama ed una bella famiglia, ma con una carriera lavorativa limitata ed insoddisfacente.
Un giorno Calvin viene contattato da un suo ex compagno di scuola, un certo Bob Stone, un uomo che ora appare come un gigante pieno di muscoli e dalla forza straordinaria, ma che da ragazzino era stato invece bullizzato per via del suo aspetto fisico.
Stone trascinerà il suo ex compagnio di classe Joyner in un'avventura fatta di spie, agenti segreti ed intrighi internazionali.

Recensione

Una spia e mezzo è il titolo di una commedia d'azione americana del 2016.
Questa pellicola contrappone un uomo dal fisico minuto che fa la parte del buffo ed impacciato sfortunato di turno, qui interpretato da Kevin Hart, ad un vero e proprio Rambo della situazione, qui interpretato dal colossale Dwayne Johnson.
Oltre il tema dello spionaggio, qui ovviamente traslato in forma blanda e comica, c'è un accenno, sempre in forma comica, al tema del bullismo.
Interessante anche il tema del brutto anatroccolo che diventa cigno, più o meno diciamo, ma anche del più originale tema del cigno che si trasforma crescendo in un brutto ed infelice anatroccolo.
Nel complesso una buona commedia questo "Una spia e mezzo", anche se a tratti con una trama un po' troppo tirata e poco credibile.

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 13 dicembre 2019

The Irishman (film)

The Irishman è un film biografico, storico, drammatico, gangster del 2019 diretto da Martin Scorsese, con Robert De Niro, Al Pacino, Joe Pesci, Harvey Keitel, Bobby Cannavale, Anna Paquin, Stephen Graham, Kathrine Narducci, Domenick Lombardozzi.

The Irishman (film)

Trama

Frank Sheeran è un veterano della seconda guerra mondiale che lavora come autista di camion.
Un giorno la vita di Frank cambia radicalmente quando questi incontra il mafioso Russell Bufalino, che lo introduce alla vita del crimine.
Frank, che in guerra aveva dovuto giustiziare diversi prigionieri tedeschi, si ritrova a fare il sicario per la mafia, per poi pian pianino fare carriera ed avere ruoli più importanti.
Un'altra svolta nella vita di Frank avviene quando questi incontra il sindacalista in combutta con la mafia, Jimmy Hoffa, con il quale instaura oltre che un rapporto di lavoro anche una grande e apparentemente profonda e sincera amicizia.

Recensione

The Irishman è un film drammatico che parla della mafia, diretto dal famosissimo regista Martin Scorsese, già conosciuto per aver girato diverse pellicole di successo sul tema.
La pellicola parla della vera storia del mafioso e sindacalista Frank "The Irishman" Sheeran, della sua ascesa, della sua famiglia e dei suoi amici.
Frank racconta di quanto fatto durante la sua carriera criminale, degli omicidi che ha commesso senza batter ciglio, sia di quelli che ha dovuto commettere suo malgrado.
Essendo un fan dei film di mafia, ed avendo già apprezzato altre pellicole di Scorsese, non ho potuto non fare paragoni con altri suoi capolavori.
The Irishman è sicuramente un buon film, un ottimo film, anche molto lungo con le sue tre ore e passa di pellicola, ma direi che non può competere con ad esempio quel capolavoro intramontabile di Quei bravi ragazzi.
Comunque pellicola da non perdere assolutamente se vi piacciono i film di mafia.

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 11 dicembre 2019

1922 (film)

1922 (film) è un film drammatico, thriller, orrore del 2017 diretto da Zak Hilditch, con Thomas Jane, Molly Parker, Dylan Schmid, Kaitlyn Bernard, Bob Frazer, Neal McDonough, Brian d'Arcy James.

1922 (film)

Trama

Wilfred James è un agricoltore americano che vive in una grossa casa circondata da tanta terra da coltivare.
La proprietà è in parte sua ed in parte della moglie Arlette, la quale però, stanca della vita di miseria e stenti che questo tipo di lavoro offre, comunica al marito la sua intenzione di voler vendere la sua quota di terra e di volersi trasferire con il figlio Henry.
Henry è un giovane quattordicenne che ha una fidanzata vicina di casa che ama molto, quindi la sua preferenza sarebbe quella di rimanere con il padre.
Visto che Arlette sembra irremobile nelle sue decisioni, James prende la difficile decisione di voler uccidere la propria moglie, e per far questo chiede addirittura la collaborazione del proprio figlio.

Recensione

1922 è un film drammatico / horror del 2017, ambientato niente poco di meno che nel 1922 in America.
Tratto da un romanzo di Stephen King e prodotto dalla prode Netflix, questa pellicola parla della vita nelle coltivazioni americane nel 1922, quando gli uomini facevano un lavoro duro e vivevano in ampi spazi quasi isolati completamente dal resto del mondo.
In questa ambientazione fatta di vasti ed alti campi di granturco, che già di suo si presta perfettamente per un film horror, i protagonisti di questa storia vivono un vero e proprio incubo familiare.
Pur non essendo un grande ammiratore dei film in cui le persone vedono fantasmi del passato o hanno allucinazioni, ho potuto comunque apprezzare molto la trama, le ambientazioni, e come è stata raccontata questa storia.
1922 è dunque un buon horror/thriller, non eccelso ma decisamente guardabile, con ritmi lenti ma che non annoia.

Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 4 dicembre 2019

Il gioco di Gerald (film)

Il gioco di Gerald è un film thriller del 2017 diretto da Mike Flanagan, con Carla Gugino, Bruce Greenwood, Carel Struycken, Henry Thomas, Kate Siegel, Chiara Aurelia.

Il gioco di Gerald (film)

Trama

Gerald e Jessie sono una coppia sposata che sta attraversando un lungo periodo di crisi a livello emotivo e sessuale.
Per cercare di sistemare le cose, o anche solo per provare a passare un po' più di tempo insieme, i due decisono di passare un po' di tempo da soli in una casa isolata in mezzo alla natura.
Una volta giunti in questa villa da favola di proprietà del ricco Gerald, i due decidono di fare una specie di gioco erotico che consiste nell'ammanettare Jessie al letto.
Jessie, inizialmente favorevole, sentendo però disagio da questa situazione, dice a Gerald di voler essere liberata, ma sfortunatamente l'uomo ha un attacco di cuore e muore lasciando la donna legata al letto.
Disperata e spaventata, Jessie dovrà riuscire a liberarsi prima di rischiare di morire di fame.

Recensione

Il gioco di Gerald è un film drammatico del 2017 tratto da un famoso romanzo del re dei libri horror/thriller, Stephen King.
L'idea portante di questo film è davvero vincente ed originale, ponendo le basi per una storia avvincente quanto inquietante.
Purtroppo però, il tutto viene sviluppato come una sorta di viaggio nei ricordi della protagonista, con tanto di improbabili e poco credibili miraggi/visioni da parte della stessa.
Pur capendo il perchè e l'importanza del voler approfondire la psiche della protagonista, il tutto risulta quasi grottesto e spesso anche un po' noioso.
Peccato, l'idea di base de "Il gioco di Gerald" era ottima, ma il risultato finale è stato abbastanza deludente.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 2 dicembre 2019

Dick & Jane - Operazione furto

Dick & Jane - Operazione furto é un film commedia del 2005 diretto da Dean Parisot, con Jim Carrey, Téa Leoni, Alec Baldwin, Richard Jenkins, Angie Harmon, John Michael Higgins, Richard Burgi.

Dick & Jane - Operazione furto

Trama

Dick Harper lavora in una importante società finanziaria, mentre sua moglie Jane lavora in un'agenzia di viaggi.
I due hanno un figlio ed una casa, e sono una normale famiglia americana con tanti sogni ed aspirazioni nella vita.
Un giorno a Dick viene proposta una promozione molto allettante, una vera e propria svolta nella sua carriera.
Questo avanzamento di grado però sarà in realtà una trappola finanziaria, e quando l'azienda di Dick andrà a fondo, lui si ritroverà senza più il lavoro e con la carriera rovinata.
Nel frattempo Jane, su consiglio di Dick, lascia il suo lavoro, così che quando anche suo marito si troverà disoccupato, i due dovranno trovare il modo di trovare i soldi per arrivare a fine mese.

Recensione

Dick & Jane - Operazione furto è un film commedia americana del 2005 con protagonista il divertentissimo Jim Carrey.
Il tema portante di questa pellicola sono il mondo del lavoro, i soldi, ed i debiti, delle tematiche comuni nel mondo di oggi.
La famiglia Harper, a causa di una serie sfortunata di eventi, passerà dalle stelle alle stalle, e dovrà riuscire a tornare a galla prima di affondare definitivamente sommersa dai debiti.
Al di là del tema sociale, che se vogliamo denuncia le varie speculazioni finanziari ed i potenti intoccabili e corrotti, il film fa proprio ridere, in senso buono ovviamente.
Dick & Jane - Operazione furto è una buona commedia, ricca di gag divertenti ed azzeccate, che scivola solo un pochino nel finalme ma che nel complesso offre un'oretta e mezza di buona visione.

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 29 novembre 2019

Il superpoliziotto del supermercato 2

Il superpoliziotto del supermercato 2 é un film commedia del 2015 diretto da Andy Fickman, con Kevin James, Raini Rodriguez, Eduardo Verástegui, Daniella Alonso, Neal McDonough, David Henrie, Delia Sheppard.

Il superpoliziotto del supermercato 2

Trama

Paul Blart è un poliziotto da supermercato con un passato glorioso ma un presente triste.
Dopo aver sgominato una banda di malviventi che minacciavano il suo supermercato e dopo aver trovato la donna della sua vita, Paul viene miseramente lasciato e cade in depressione.
L'unica persona nella vita di Blart è la sua altrettanto obesa giovane figlia di nome Maya, la quale però non gli ha detto che vorrebbe andare via di casa per proseguire con gli studi.
La possibilità di rivalsa per Paul si presenta quando viene invitato a Las Vegas per partecipare alla convention annuale degli agenti di sicurezza, dove questi dovrebbe fare il discorso d'apertura.
Il destino però porterà l'obeso agente a scontrarsi nuovamente con dei temibili criminali.

Recensione

Il superpoliziotto del supermercato 2 è un film commedia americana del 2015.
Seguito ufficiale del primo super poliziotto del supermercato, questo film riprende la storia da dove l'avevamo lasciata, continuando a narrare la triste e buffa vita dell'agente insoddisfatto Paul Blart.
Il primo film poteva vantare l'effetto novità, che rendeva questa pellicola decisamente originale ed esilarante.
Questo seguito però, essendo un format già visto, ha dovuto sforzarsi non poco per non risultare ripetitivo e banale, riuscendo in parte nell'impresa di risultare una visione simpatica e divertente.
Concludendo quindi, "Il superpoliziotto del supermercato 2" è il tipico blockbuster movie, una commedia abbastanza divertente da una botta e via.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 25 novembre 2019

Il superpoliziotto del supermercato

Il superpoliziotto del supermercato é un film azione, commedia del 2009 diretto da Steve Carr, con Kevin James, Keir O'Donnell, Jayma Mays, Shirley Knight, Bobby Cannavale, Erick Avari, Jason Ellis, Raini Rodriguez.

Il superpoliziotto del supermercato

Trama

Paul Blart è un uomo obeso che vive con sua madre e con sua figlia.
Nonostante i suoi problemi con la glicemia, che rischiano di fargli perdere i sensi in maniera improvvisa se non assume spesso zuccheri, Paul svolge un lavoro di massima responsabilità e se vogliamo anche un po' d'azione.
Paul è infatti un poliziotto che si occupa della sicurezza di un grosso supermercato, girando a bordo di una sorta di monopattino elettronico che usa come se fosse la sua volante della polizia.
Il lavoro di Paul Blart è sempre tranquillo e privo di emozioni, a meno fino a che un giorno un gruppo di criminali prende in ostaggio diverse persone all'interno del centro commerciale.

Recensione

Il superpoliziotto del supermercato (Paul Blart: Mall Cop) è un film commedia americano del 2009 con protagonista l'esilarante attore Kevin James.
La trama di questo film rispecchia un po' lo stereotipo dell'America un po' pigra e sovrappeso, fatta di shopping e di grandi porzioni di cibo.
Il protagonista di questa pellicola è infatti un poliziotto obeso un po' impacciato, che si ritrova suo malgrado ad essere l'eroe di turno in contrapposizione ai classici cattivi senza scrupoli.
Essendo una commedia americana adatta a tutti, in questo film non c'è ovviamente violenza, e per una volta tanto neanche volgarità gratuite.
Se poi ci aggiungiamo che il protagonista oltre ad essere buffo nell'aspetto e nelle movenze è anche il classico pacioccone, ecco che grazie ad una serie di gag esilaranti, "Il superpoliziotto del supermercato" è una buona commedia adatta a tutti, da vedere da soli, con la famiglia o con gli amici.

Link alla scheda del film su wikipedia

venerdì 22 novembre 2019

The Town (2010)

The Town é un film drammatico, azione, poliziesco del 2010 diretto da Ben Affleck, con Ben Affleck, Rebecca Hall, Jon Hamm, Jeremy Renner, Blake Lively, Titus Welliver, Chris Cooper, Pete Postlethwaite, Slaine.

The Town (2010)

Trama

Doug MacRay è il capo di una banda di rapinatori che agisce nella zona di Charlestown in Massachusetts.
Durante l'ennesima rapina in banca, i rapinatori fanno come ostaggio una giovane e bella direttrice di banca di nome Claire Keesey, che poi rilasciano a fine colpo.
Per essere però sicuri che Claire non parli con l'FBI, la banda decide di tenerla d'occhio per un po' di tempo, e questo compito decide di farlo proprio Doug.
Il giovane rapinatore però, finirà per avvicinarsi troppo alla ragazza, tanto da finire con uscirci ufficialmente assieme.
Questa relazione però, rischierà di mettere a rischio la libertà dell'intera banda.

Recensione

The Town è un film poliziesco / d'azione del 2010.
Il protagonista di questa pellicola è il famoso attore Ben Affleck, che tipicamente spicca un po' più per il suo aspetto fisico che per le sue doti recitative, ma che in questo film comunque riesce ad assolvere appieno il suo ruolo.
Seppur la storia risulti a tratti un po' troppo tirata e poco credibile, nel complesso questa pellicola si lascia vedere dall'inizio alla fine senza mai annoiare.
Se dunque vi piace il genere poliziesco / azione / drammatico, questo film "the town" potrebbe essere una buona visione, non un capolavoro comunque.


Link alla scheda del film su wikipedia

mercoledì 20 novembre 2019

Death Note - Il quaderno della morte

Death Note - Il quaderno della morte é un film thriller, fantastico, orrore del 2017 diretto da Adam Wingard, con Nat Wolff, Margaret Qualley, Keith Stanfield, Paul Nakauchi, Shea Whigham, Michael Shamus Wiles, Matthew Kevin Anderson, Masi Oka, Jason Liles.

Death Note - Il quaderno della morte

Trama

Light Turner è il tipico adolescente americano un po' sfigato, impacciato con le ragazze e preso di mira dai bulli della scuola.
Un giorno Light trova per caso uno strano quaderno con sopra scritto "Death Note", e quando inizia a sfogliarlo uno spaventoso demone di nome Ryuk gli appare davanti agli occhi.
Ryuk spiega al giovane ragazzo che se questi scriverà sopra il diario il nome di una persona di cui conosce il volto, ed una modalità di morte, questa morirà per davvero.
Un po' incredulo, Light decide di provare mettendo il nome del bullo della scuola, che in tutta risposta viene ucciso esattamente come scritto sul diario.
Da quel momento in avanti, Light Turner inizierà a fare un po' di pulizia nel mondo.


Recensione

Death Note - Il quaderno della morte è un film horror / fantastico del 2017.
Questa pellicola è tratta dall'omonimo manga giapponese, qui portata sul grande schermo grazie a Netflix.
Io personalmente avevo sentito parlare del fumetto ma non lo avevo mai letto, quindi non posso giudicare la fedeltà della trasposizione, quantomeno dei personaggi qui riportati.
Posso però dire che la pellicola ha una trama originale, che però si esaurisce subito dopo poco, diventando un film un po' surreale ma poco interessante.
Il finale di "Death Note" risolleva un po' il voto finale sulla pellicola, però aimè non è sufficiente a farmi affermare di aver visto una pellicola degna di nota.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 18 novembre 2019

Sbirri (2009)

Sbirri é un film documentario, drammatico del 2009 diretto da Roberto Burchielli, con Raoul Bova, Alessandro Sperduti, Simonetta Solder, Luca Angeletti, Massimiliano Vado.

Sbirri (2009)

Trama

Matteo Gatti è un giornalista è un giornalista d'assalto, sempre in prima linea ed in viaggio per il mondo con il solo scopo di far sapere a tutti la verità dei fatti.
Matteo vive a Roma ed ha una moglie ed un figlio che adora, ma che purtroppo per via del suo lavoro vede poco.
Un brutto giorno Matteo riceve la notizia della morte del proprio figlio Marco per overdose di ecstasy a Milano, ed insieme alla moglie cade in depressione.
Così, per cercare di dare un senso o una spiegazione a quella morte, o anche solo per trovarne un colpevole, Marco decide di abbandonare sua moglie per andare a Milano a fare un servizio in prima linea sul mondo della droga e dello spaccio.


Recensione

Sbirri è un film drammatico italiano del 2009.
Il protagonista di questa pellicola è il bravissimo e famosissimo attore Raoul Bova, che qui interpreta il ruolo del padre e giornalista Matteo.
Il film parla del mondo della droga, concentrandosi sulle varie piazze di spaccio di Milano, e soprattutto riferendosi alle droghe dei giovani quali ecstasy, fumo e cocaina.
La particolarità di questo film però, non è il fatto di essere l'ennesima pellicola drammatica che parla della droga e degli spacciatori, ma il fatto di esser stato girato a metà tra un film ed un documentario, con tanto di immagini vere riprese in strada sul campo con la squadra mobile della narcotici di Milano (UOCD).
Vedere un film su un tema del genere è sempre un'esperienza forte, ma se poi ci aggiungiamo che le scene degli arresti sono pure vere, ecco che ci troviamo davanti ad un film documentario davvero originale e toccante.
Se vi piace il genere, Sbirri è un film da non perdere.

Link alla scheda del film su wikipedia

giovedì 14 novembre 2019

Un boss in salotto

Un boss in salotto è un film commedia del 2014 diretto da Luca Miniero, con Rocco Papaleo, Paola Cortellesi, Luca Argentero, Saul Nanni, Lavinia De' Cocci, Angela Finocchiaro, Alessandro Besentini, Francesco Villa, Massimo De Lorenzo.

Un boss in salotto

Trama

Michele Coso e sua moglie Cristina vivono a Bolzano ed hanno una bella famiglia, composta da due bei figli, un maschio ed una femmina.
Michele è un grafico pubblicitario che sta cercando da diverso tempo di fare carriera, senza particolare successo.
Un giorno però, Ciro, il fratello di Cristina, viene accusato di essere un boss della Camorra e viene messo ai domiciliari a casa delle famiglia Coso.
Questo singolare evento scombussolerà completamente l'equilibrio della famiglia, creando una serie di situazioni imbarazzanti e paradossali.

Recensione

Un boss in salotto è un film commedia italiano del 2014.
La famiglia protagonista di questa simpatica storia si troverà alle prese con un ospite indesiderato, con il quale sarà costretta a convivere.
Equivoci, gag più o meno riuscite, situazioni imbarazzanti, sono all'ordine del giorno in questo film, che sicuramente può vantare di una trama un po' fuori dall'ordinario per una classica commedia italiana.
Il risultato finale è un po' deludente, però non si può non ammettere che qualche scena risulti abbastanza divertente da strappare una piccola risata, quindi per una visione di una sera questo film può anche andar bene.
Un boss in salotto è quindi un film da una botta e via, non certo un capolavoro che ricorderete con piacere, ma neanche un'esperienza così terribile.

Link alla scheda del film su wikipedia

martedì 12 novembre 2019

Un fidanzato per mia moglie

Un fidanzato per mia moglie è un film commedia del 2014 diretto da Davide Marengo, con Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Geppi Cucciari, Dino Abbrescia, Francesco Villa, Alessandro Besentini, Pia Engleberth, Corrado Fortuna, Brenda Lodigiani.

Un fidanzato per mia moglie

Trama

Camilla è una giovane donna che lascia il lavoro e la sua Sardegna per recarsi a Milano e sposarsi con il suo amore Simone.
Dopo qualche anno però, tra i due sembra essersi spenta del tutto la fiamma della passione.
Ad aggravare la situazione c'è il fatto che Camilla è disoccupata cronica, e che ha perso completamente la voglia di uscire di casa.
Dopo aver sopportato di tutto, Simone si rassegna e decide di lasciare Camilla, ma non avendone il coraggio decide di coinvolgere un professionista del settore, il Falco.
Il Falco è il soprannome di Pietro, un famossissimo playboy che avrà il compito di sedurre Camilla e di consentire così a Simone di ottenere la separazione.


Recensione

Un fidanzato per mia moglie è un film commedia italiano del 2014.
Il film tratta il tema della crisi di coppia e della separazione, e di come a volte sia difficile dire basta.
Pellicola divertente e ben realizzata, che a mio avviso inizia a perdere un po' di colpi solo nel finale, diventando un po' noiosa e prevedibile.
Considerando però che nella maggior parte delle scene si ride e ci si diverte, o quantomeno le si trova interessanti, non si può bocciare questo film a priori.
Concludendo quindi, "Un fidanzato per mia moglie" è una simpatica commedia italiana, abbastanza divertente per passare una serata spensierata, ma non abbastanza ben realizzata da diventare un film che lascia il segno e di cui sicuramente ci si ricorderà.

Link alla scheda del film su wikipedia

lunedì 11 novembre 2019

Falcon Rising

Falcon Rising é un film d'azione del 2014 diretto da Ernie Barbarash, con Michael Jai White, Neal McDonough, Laila Ali, Jimmy Navarro, Millie Ruperto, Lateef Crowder, Masashi Odate, Hazuki Kato.

Falcon Rising

Trama

John 'Falcon' Chapman è un ex marine ed esperto di arti marziali che convive con un grosso disturbo post traumatico da stress per via delle atrocità che ha visto e compiuto durante il servizio sul campo.
John ha tendenze suicide, beve, e sembra totalmente disinteressato alla vita, se non fosse per la sua giovane sorella, alla quale tiene molto.
Quando quest'ultima viene ferocemente aggredita in Brasile, John parte subito per Rio con lo scopo di scoprire cosa è successo e per mettere al sicuro sua sorella.
Una volta sul posto, Falcon finirà per tornare pienamente in azione a causa di alcuni oscuri traffici e per via di dei pericolosi criminali.


Recensione

Falcon Rising è il titolo di un film d'azione del 2014, un action movie in puro stile americano ambientato nella più famosa città del Brasile, Rio de Janeiro.
Questa pellicola mostra il lato di Rio più tristemente famoso per la delinquenza e la prostituzione, le famose Favela.
In questa ambientazione, il protagonista della storia fa fuori ogni nemico che gli si para davanti usando le arti marziali e tutto l'arsenale di cui dispone, con il solo scopo di proteggere sua sorella e di eliminare tutti i cattivi.
Retroscena scontati fin dall'inizio completano il quadretto del tipico film d'azione americano, al quale però in questo caso si perdona tutto perchè la pellicola non pretende neanche per un secondo di voler essere presa sul serio.
Concludendo quindi, Falcon Rising è un buon film d'azione che ripropone il classico ed intramontabile eroe imbattibile ed indistruttibile, che visti i recenti film clone sugli eroi imperfetti, inizia un po' a far sentire la sua mancanza nel panorama cinematografico action.

venerdì 8 novembre 2019

Duri si diventa - Get Hard

Duri si diventa (Get hard) é un film commedia del 2015 diretto da Etan Cohen, con Will Ferrell, Kevin Hart, Craig T. Nelson, Edwina Findley, Dan Bakkedahl, T.I., Christopher Heskey, Paul Ben-Victor, Christopher Berry.

Duri si diventa

Trama

James King è un brillante uomo d'affari amato e stimato dai suoi colleghi, con tanti soldi, una bella casa ed una splendida donna.
Kevin Hart è invece un uomo con una famiglia che fatica a mantenere, con dei buoni progetti ma con pochi mezzi per realizzarli.
Un brutto giorno James viene accusato ingiustamente di frode e viene condannato a finire in prigione.
James avrà circa 30 giorni prima di dover andare in carcere, e la sua preoccupazione principale è legata al fatto che lui non è un vero delinquente e che sicuramente verrà abusato da tutti.
James decide allora di affidarsi alla guida di Kevin, il quale, per poter farsi un po' di soldi utili per i suoi progetti, si fingerà un ex delinque in grado di istruirlo alla dura vita da prigione, insegnandogli come difendersi e come comportarsi in un ambiente completamente diverso da quello a cui ha sempre vissuto il ricco James King.


Recensione

Duri si diventa (Get hard) è un film commedia / demenziale americano del 2015, con protagonisti Kevin Hart e Craig T. Nelson.
La prima cosa che salta subito all'occhio vedendo questo film, anche se magari è una stupidata, è la netta diversità tra i due protagonisti. James è alto, bianco e ricco, mentre Kevin è basso, nero e povero.
Se però tutto ciò potrebbe subito far pensare a connotazioni razziste, c'è da dire che Kevin ha dalla sua il fatto di essere estremamente più svelto e scaltro di James.
A parte queste forse futili considerazioni, la pellicola è un'ottima commedia in puro stile americano, piena di stereotipi e luoghi comuni appositamente sfruttati per far ridere lo spettatore.
Concludendo direi quindi che Duri si diventa è un film divertente e brillante, non tra i migliori che ho visto, ma decisamente guardabile e apprezzabile.

Link alla scheda del film su wikipedia