venerdì 26 maggio 2017

La tua storia su Facebook (come usare)

Da un po' di tempo a questa parte, su facebook è apparsa una nuova e simpatica funzione, il cui nome ufficiale è "la tua storia".
Tramite questa funzionalità infatti, sarà possibile condividere con i propri amici, foto e video...
si, lo so, sembra quello che in realtà si fa quotidianamente su facebook, ma in realtà c'è qualcosa di diverso, vediamo subito cosa.

Esattamente come per il nuovo stato whatsapp (guarda caso), anche su facebook è ora possibile condividere delle foto a tempo, delle fotografie ben visibili in alto nell'app di facebook per cellulare (esatto, questa funzionalità per ora, è solo per i dispositivi mobili).

Quando un tuo amico noterà la tua icona in alto nella sezione delle storie, potrà cliccarci e rivedere il tuo stato facebook, anche più volte.
Infatti, la tua storia su facebook avrà una durata di 24 ore, poi sparirà magicamente dalla sezione in evidenza.


Come usare "la tua storia" su Facebook


Per poter inserire anche tu la tua storia su facebook, segui i seguenti passaggi:
  1. Apri facebook mobile
  2. In alto nella pagina, clicca su "la tua storia"

    La tua storia su Facebook
  3. Se vuota, si aprirà di default la fotocamera, scatta una foto (o gira un video), oppure clicca sui 2 rettangoli in basso a destra per selezionare un'immagine (o un video), dalla tua galleria

    selezionare un'immagine
  4. Dopo aver scattato la foto (o girato il video), o dopo averla selezionata dalla tua foto gallery, potrai applicare degli effetti cliccando sull'omonima voce. Infine, clicca sulla freccia di destra per confermare la selezione

  5. Adesso dovrai selezionare il tuo pubblico (tutti tuoi amici, pubblica per tutti, o solo privatamente per certi amici).
    Dopo aver selezionato a chi inviare la tua storia, clicca sulla freccia di destra

condividi la tua storia

Avrai così inviato la tua storia su facebook, la quale rimarrà online per 24 ore visibile a tutti i tuoi amici (o con chi hai deciso nei passaggi precedenti).


Come inserire più foto su "la tua storia" facebook

Hai visto diversi amici mettere più foto nella storia e vuoi anche tu imitarli?
In effetti una storia si presta bene ad avere più immagini e/o video che si susseguono.
Bene, per fare ciò rientra ne "la tua storia" e prima che questa finisca di essere visualizzata, clicca sul bottone Aggiungi contenuti alla storia.

inserire più foto su "la tua storia" facebook

L'unica difficoltà di questo passaggio, consiste solo nel fatto che bisogna cliccare entro tot secondi, altrimenti "la tua storia" si chiuderà e dovrai ricliccarci sopra e ripetere questa operazione :)

Bene, se è tutto chiaro, condividi la tua storia su facebook ed osserva i commenti dei tuoi amici, chissà se saranno positivi o negativi ;)

Condividere immagine Instagram su Twitter

Si lo so, su instagram di default esiste già la possibilità di condividere un'immagine su twitter.
Tuttavia però, se poi si va a guardare il tweet generato, si scoprirà che non è stata caricata alcuna immagine su twitter, che invece riporta un semplice link al post su instagram.

Per fortuna però, per superare questo limite di instagram, c'è una piattaforma gratuita che consente di fare l'upload della foto instagram su twitter, in tutta autonomia, senza dover compiere alcuna azione aggiuntiva oltre alla condivisione iniziale dell'immagine.

Vediamo subito di che sito/app per cellulare si tratta.


Come condividere in automatico un'immagine di Instagram su Twitter


Per poter fare in modo che quando si condivide una foto da instagram a twitter, questa appaia come immagine e non come link, occorre utilizzare il sito IFTTT:

https://ifttt.com/

Dopo esserti registrato al servizio, tramite sito web o tramite app per android o ios, quello che devi fare è cercare il box chiamato "Tweet your Instagrams as native photos on Twitter".

Condividere immagine Instagram su Twitter

Entra in questo box cliccandoci, e se non hai ancora collegato il tuo account instagram e/o quello twitter a IFTTT, dopo aver cliccato su ON, ti verranno chieste le credenziali di entrambi i servizi.
Metti user e password di twitter ed instagram senza alcuna paura, dato che IFTTT è un servizio molto noto ed affidabile.

Bene, se tutto sarà andato a buon fine, da ora in avanti, quando condividerai una foto su instagram a twitter, questa apparirà come immagine e non più come link.
Questa miglioria ovviamente, serve per aumentare i like/follower su twitter, visto che è molto più probabile che qualcuno clicchi su una foto, piuttosto che su un link.

Buona condivisione :)

Parola random (app android)

Ti piacerebbe avere un app per android che ti estrae una parola casuale ogni volta che la lanci?
Sei capitato nel post giusto (cit.)

Di applicazioni sul google play ce ne sono a milioni ormai, ma una che ti aiuta quando sei a corto di parole l'avevi mai vista?
Scopri tante nuove parole ogni giorno, con un semplice click. Con questa app potrai farlo anche quando sei offline, ti basta solo avere con te il tuo smartphone.


Parola Random (App per Android)


Per poter iniziare subito a scoprire quale parole casuali ti attendono oggi, scarica ed installa l'app per cellulare android di nome parola random, presente a questo indirizzo:

https://play.google.com/store/apps/details?id=appinventor.ai_oggieunaltropost.parola_random

Grazie a questa semplice applicazione infatti, potrai estrarre casualmente quante parole vorrai, tutte in italiano.

Parola random (app android)

Ho poco altro da aggiungere su questo programma gratuito per android, se non che è in continuo sviluppo e presto sarà disponibile anche la possibilità di conoscere il significato delle parole e di condividerle sui social network o dove ti pare.

Quest'app si appoggia al dizionario italiano, e quindi può disporre di un elevatissimo numero di parole random, tutte pronte per essere scoperte con un solo click del dito.

Buon divertimento!

Caricare foto da Instagram a Pinterest

Ti piacerebbe caricare una foto su Instagram e fare in modo che questa venga automaticamente postata anche su Pinterest?
Certo, se ti avessi citato facebook e twitter la cosa sarebbe stata facile tramite l'apposita funzione di condivisione da instagram, ma come avrai sicuramente notato, la voce pinterest non è presente.

I motivi per cui di default non è possibile caricare foto da instagram a pinterest sono semplici, ad esempio il primo che mi viene in mente è che sul secondo esiste il concetto di bacheca, che manca totalmente sul primo.

Ma non preoccuparti, per fortuna esiste un servizio gratuito ed affidabile che ti consente di fare questo ed altro, vediamo subito di che si tratta.


Come caricare foto da Instagram a Pinterest


Per poter collegare Instagram a Pinterest, devi scaricare un'app per cellulare, oppure utilizzare un sito online, il cui nome è IFTTT.
Con questo nome assurdo, la cui sigla IFTTT sta per If This Then That (Se accade questo allora fai quello), questo sofisticato e potente servizio ti consente di agganciare tra di loro diversi social network, e di compiere tutta un'altra serie di azioni che non sono argomento di questo post.

Scarica ed installa l'app per cellulare di IFTTT (disponibile per Android o IOS), oppure utilizzalo da web, a questo indirizzo:

https://ifttt.com/

Potrai registrati alla piattaforma tramite il tuo account google, o facebook, o nella maniera classica.
Una volta loggato, cerca il box / la funzionalità con dentro scritto "Sync your new Instagrams to a Pinterest board".

Caricare foto da Instagram a Pinterest

Una volta entrato in questo box, dovrai attivarlo cliccando su ON.
Se è la prima volta che utilizzi queste app su ifttt, ti verrà chiesto sia da instagram che da pinterest, di inserire le credenziali d'accesso, fallo senza alcuna preoccupazione (il sito è affidabile).
Dopodichè, l'ultima cosa da fare sarà inserire il nome della bacheca pinterest su cui vuoi che vengano salvate le foto condivise con instagram.

inserire il nome della bacheca pinterest

Clicca infine su Save ed il collegamento è fatto.

Volendo, potresti anche attivare una notifica che ti avvisa quando il trigger di ifttt compie questa operazione di condivisione, opzione magari utile i primi giorni, giusto per verificare che tutto sia andato a buon fine.

Bene, è tutto (cit.).
Hai appena collegato pinterest ad instagram (o viceversa, dipende dai punti di vista :p).
Quando caricherai una nuova fotografia su instagram, questa verrà automaticamente caricata (con tanto di commenti e tag) sulla bacheca pinterest che hai indicato poco fa, creando un pin nuovo per ogni foto aggiunta con questa modalità.

Pandora (film)

Pandora è un film drammatico del 1994 diretto da Jong-woo Park, con Jin-young Jung, Dae-Myung Kim, Hyun Joon Kim, Myung-min Kim, Nam-gil Kim, Jung-Hee Moon, Shin-il Kang, Yeong-ae Kim.

Pandora

Trama

In una tranquilla cittadina della Corea del Sud viene costruita una grossa centrale nucleare.
La centrale porterà alla cittadina elettricità e tanto lavoro per i suoi abitanti, ma anche molte preoccupazioni da parte di chi sostiene che l'energia nucleare è pericolosa.
Un brutto giorno, un grosso terremoto colpisce proprio quella zona della Corea, e la centrale subisce grossi danni, tanto da costringere la popolazione all'evacuazione.
Dalla centrale nucleare iniziano infatti a diffondersi delle pericolose radiazioni, ed inizierà una corsa contro il tempo per cercare di impedire la fusione del reattore, evento che avrebbe conseguenze disastrose per milioni di persone.


Recensione

Pandora è un bel film Sud Coreano, un film drammatico che tratta il tema della pericolosità dell'energia nucleare.
Storia ben raccontata, con attori non sempre brillanti, ma nel complesso un film che si lascia più che guardare.
Anche se all'inizio del film c'è il solito disclaimer sui riferimenti ai fatti accaduti nel film puramente casuali (cit.), si capisce benissimo che questo film è un omaggio agli eroi di Fukushima, che tra l'altro viene citata più volte nel film.
Se quindi vi piacciono le pellicole che trattano i disastri prodotti dall'uomo, magari ispirati a fatti realmente accaduti (questa pellicola potrebbe essere anche catalogata come "film su Fukushima"), Pandora è un film che potrebbe piacervi.

giovedì 25 maggio 2017

Creare un lettore RSS (Mit App Inventor 2)

Ti piacerebbe creare un'applicazione per android che legge e mostra le news in formato rss?
Se la risposta è si, devo darti una buona notizia, puoi fare questo ed altro tramite mit app inventor 2.

Nel breve tutorial che ti andrò ad illustrare, ti spiegherò come far leggere ad app inventor una pagina web in formato xml, che in questo caso specifico contiene gli articoli del mio sito in formato rss.

Vediamo dunque come creare un feed reader con app inventor 2.

feed reader con app inventor 2


Come creare un lettore RSS con Mit App Inventor 2


Il procedimento che ti sto per spiegare, ricalca in parte quanto già descritto nel tutorial che spiega come connettersi a risorse remote tramite App Inventor 2 (leggi l'articolo).

Il componente necessario per compiere questa operazione è il Visualizzatore Web (Web Viewer), da trascinare come di consueto nel visualizzatore.

Avendo già spiegato tutto nel precedente post, qui non spiegherò i passaggi da seguire per settare un indirizzo di una pagina web da far aprire (in questo caso quella contenente il feed rss).
L'unica cosa che ci tengo a precisare è che, almeno a quanto ho visto, non esiste una funzione predefinita di app inventor 2 per trattare l'xml.
Quando infatti catturerai il codice sorgente della pagina, che alla fine è in pratica l'html, il lavoro che dovrai fare sarà quello di individuare dei tag delimitatori, d'apertura e di chiusura, e creare una procedura per estrarre i campi dall'rss.

Nel progetto .aia che puoi trovare a questo link, mi sono limitato a pescare dal feed rss del mio sito internet, i titoli dei miei articoli, che ho individuato all'interno di appositi tag (<title> in questo caso).
Ho dovuto quindi usare la funzione blocco dividi (split) e poi lavorare con le liste (lists).

Creare un lettore RSS (Mit App Inventor 2)

Il risultato di queste poche righe di codice è la creazione di un'applicazione per android che legge i titoli rss dal mio sito web, nulla di esageratamente difficile, ma è sicuramente un buon inizio per lo sviluppo di applicazioni che oltre a mostrare il contenuto di uno specifico sito internet, poi possono svolgere anche altre funzioni.

Come avrai sicuramente intuito leggendo fino a qui, a seconda del sito che contiene i feed rss, dovrai individuare i delimitatori da utilizzare per estrapolare tutti i campi che ti serve mostrare sulla tua app.
In buona sostanza non esiste uno script universale a cui dai in pasto un xml e lui ti restituisce già i campi che ti interessano belli e puliti... almeno che io sappia.

Per questo breve tutorial su app inventor 2 è tutto, spero ti sia stato utile.

Torna all'elenco delle lezioni

Youtube: quali sono i video più visti sul tuo canale

Oggi parliano di youtube.
Se hai caricato un po' di video sul tuo canale, e se magari ti stai chiedendo quale è stato il video più visto di sempre, bè, sappi che sei capitato proprio nel post giusto (cit.).

Magari hai un canale con tantissimi filmati, alcuni visti ed apprezzati, altri no, ma di sicuro sapere quali sono i video più visti sul tuo canale youtube, è una cosa che prima o poi ti interesserà sicuramente scoprire.

Vediamo dunque di spiegarti come toglierti questa semplice e legittimissima curiosita sulla popolarità dei tuoi filmati su yt.


Come scoprire quali sono i video più visti sul tuo canale youtube


Per poter conoscere il numero di visualizzazioni dei tuoi video youtube, scoprendo qual è la top ten dei 10 video più visti sul tuo canale, segui questi semplici passaggi:
  1. Fai accesso a youtube con il tuo account
  2. Entra nel tuo canale
  3. Adesso, clicca sul simbolo in alto la pagina dove c'è scritto il numero di visualizzazioni, o in alternativa per fare prima, arrivaci da questo link: https://www.youtube.com/analytics
  4. In altro nei filtri della pagina, imposta Intera durata
  5. Scrolla la pagina fino a trovare la sezione Primi 10 video, e clicca su Visualizzazioni

Avrai così ordinato le statistiche dei tuoi video youtube, mostrando per prima i 10 video più visti di sempre sul tuo canale.

Youtube: quali sono i video più visti sul tuo canale

Se poi clicchi su Esplora tutti i contenuti, potrai vedere l'elenco completo dei tuoi video caricati su youtube, ordinati per numero di visualizzazioni.
In questa schermata quindi, con un po' di pazienza (e di scroll), potrai anche scoprire quali sono i video meno visti del tuo canale.

Con un po' di analisi sulla visualizzazione dei tuoi filmati, potrai farti quattro conti in tasca su quali sono i video più guardati sul tuo canale e cosa piace mediamente di più al tuo pubblico, e pubblicare così di conseguenza.

PS Si lo so, nel mio caso ho ancora molto da lavorare prima di diventare uno youtuber di successo :)

Come registrare la tua voce con il computer

Sei un'aspirante cantante e vuoi registrare la tua voce con il computer in modo da mandarla in giro alle case discografiche?
Oppure magari la tua esigenza è quella di registrare un messaggio audio da mandare poi via email a qualcuno, in formato wav o mp3.

Quale che sia la tua esigenza vocale, in questo breve tutorial ti spiegherò come poter registrare una voce da pc, in modo semplice, ed ovviamente gratuito.


Come registrare la tua voce con il computer


Per poter salvare un file audio con dentro la tua voce, devi prima soddisfare due semplici requisiti:
  1. Possedere un microfono per pc
  2. Avere installato il programma audacity (trovi qui una breve guida introduttiva)

Ora, l'ultima cosa da verificare, se usi windows, è controllare di aver attivato il microfono.
Potrai fare questa verifica andando semplicemente in:

Pannello di controllo -> Audio -> Registrazione -> Gruppo microfoni

Dovrai verificare nella tab Generale, alla voce Utilizzo dispositivo, di avere selezionato Utilizza questo dispositivo (Attivo).
Inoltre, nella tab Livelli, potrai regolare il volume del microfono.

Se non possiedi un microfono esterno da collegare al pc, verificando in queste opzioni, potresti anche scoprire che il tuo monitor ha la webcam integrata, e quindi anche il microfono.

Adesso, apri audacity e preparati per cantare o parlare.
Prima di registrare, clicca sull'icona del microfono per attivare il monitoraggio del volume.
Cliccando su questa zona infatti, se parlerai al microfono, vedrai diventare verde la barra, e capirai subito se arriva il segnale.
Se ad esempio non stai parlando e la barra verde è in parte presente, vuol dire che c'è un po' di disturbo nel tuo microfono e che quindi la qualità audio finale potrebbe venire non perfetta (non da produzione musicale insomma).

Adesso, per registrare la tua voce con audacity, clicca sul bottone con il pallino rosso.

Come registrare la tua voce con il computer

Vedrai la traccia audio di registrazione progredire man mano che passa il tempo (e che canti), ed alla fine quando avrai terminato, per stoppare dovrai cliccare sul classico bottone di Stop (quello con il quadrato in mezzo).

Un'altra cosa di cui dovresti tener conto inoltre, è lo stare attento a non creare picchi audio, ovvero a non far diventare rossa la banda di monitoraggio registrazione, per ridurre la possibilità di avere distorsioni sulla voce.

Infine, una volta che avrai terminato la registrazione e che l'avrai riascoltata, cliccando sul bottone Play (classico bottone con il triangolo in mezzo), potrai salvare la tua voce sul pc, cliccando su File -> Esporta audio.

Bene, è tutto, adesso sai come registrare con il microfono su pc, come un vero cantante fai da te.
Ovviamente poi, visto che stai utilizzando un signor programma di editor audio, volendo potresti anche applicare qualche effetto alla tua voce, come ad esempio l'eco (leggi questo post per saperne di più).

SQL Server: Attivare riquadro criteri in Modifica le prime 200 righe

Oggi risolviamo un problema che mi è sorto su sql server 2016, ovvero che, rispetto alle versioni precedenti, non è più possibile impostare il riquadro criteri o riquadro sql, per filtrare i dati mostrati a video con questa modalità.

In realtà quanto ho appena scritto qui sopra non è del tutto esatto, dato che in verità è ancora possibile aggiungere dei filtri sql tramite query manuali o filtri da interfaccia visiva, ed è anche possibile committare/aggiornare la griglia dei risultati della tab Modifica le prime 200 righe (Edit Top 200 Rows) di Sql Server Manegement studio, solo che è cambiata la modalità per farlo.


Come attivare il riquadro criteri / sql in Modifica le prime 200 righe di SQL Server Manegement Studio 2016


Per poter impostare i criteri nei risultati mostrati con la modalità di sql server chiamata "Modifica le prime 200 righe", occorre individuare a video la nuova e nascosta posizione dei comandi "riquadro criteri" e "riquadro sql".

Queste due opzioni non si trovano più in bella vista in alto nello schermo, con le icone a cui si era abituati con le precedenti versioni di microsoft sql server management studio, ma ora invece si trovano in alto a destra dello schermo.

Attivare riquadro criteri in Modifica le prime 200 righe

Cliccando sulle rispettive icone del "riquadro criteri" o "riquadro sql" sarà possibile filtrare la schermata modifica le prime 200 righe.

Ma per committare i filtri impostati come si fa?
Ad un osservatore attento infatti, non sarà sfuggito il fatto che su sql server management studio 2016, nel riquadro "Edit Top 200 Rows" è disattivato il tasto Excecute / Esegui, ovvero non sembra possibile di fatto applicare i filtri di ricerca, o anche solo vedere i dati aggiornati dopo un inserimento manuale tramite interfaccia visiva (dopo aver scritto nella griglia insomma).

Anche questo in realtà è un non problema, visto che basta fare tasto destro del mouse e poi cliccare su Esegui SQL, o digitare CTRL+R.

Esegui SQL

E' tutto :)
Cosa dire... queste semplici modifiche grafiche di interfaccia su sql server 2016, sono bastate per farmi perdere non poco tempo per capire come aggiungere dei filtri e come committarli, in una modalità che ho usato per molti anni ;)

Léon (film)

Léon è un film azione/drammatico del 1994 diretto da Luc Besson, con Jean Reno, Natalie Portman, Gary Oldman, Danny Aiello, Peter Appel, Michael Badalucco, Ellen Greene, Elizabeth Regen, Robert LaSardo.

Léon

Trama

Léon è un sicario della mafia, un uomo solitario e molto metodico, un assassino senza scrupoli che svolge il suo lavoro senza alcuna emozione.
Quando però alla sua piccola vicina di casa di nome Mathilda sterminano la famiglia, Léon deciderà di aiutare la ragazzina.
Il sicario prenderà dunque con sè la giovane, e la crescerà insegnandole anche il mestiere, per consentirle un giorno di poter vendicare la propria famiglia, sterminata dal malvagio Norman Stansfield.


Recensione

Léon è un film d'azione del 1994 di Luc Besson, con un bravissimo Jean Reno ed una giovanissima Natalie Portman.
Film cult degli anni 90, Leon è il classico film d'azione dove il Rambo di turno si fa giustizia da solo, come una furia inarrestabile che nessuno riesce a fermare.
Questo film però non è solo pura azione o scene drammatiche, ha anche qualcosa di diverso ed insolito per quegli anni, il rapporto tra Leon e Matilda.
Se fosse stato girato in questi anni, questo rapporto sarebbe stato considerato al limite della pedofilia (che un'adolescente sia attratta da uno più grande può anche capitare, ma qui sembra esserci anche il contrario), non so negli anni 90 come venne prese la cosa dalla stampa.
Tralasciando queste considerazioni marginali, Léon è un ottimo film, che può piacere anche se rivisto a distanza di molti anni.

Link alla scheda del film su wikipedia