lunedì 11 aprile 2016

Come bloccare un sito web con il file hosts

Tags

Hai dei figli piccoli che navigano su internet e non vuoi che finiscano su youporn? O non vuoi che ci vada tuo marito? No problem, se hai windows, ora ti spiegherò come inibire l'accesso ad un sito internet con pochi semplici passi (più o meno :p).


Come bloccare un sito web con il file hosts di windows


Per vietare l'accesso ad un sito internet da parte di tutti i browser installati sul tuo computer, devi andare a modificare un file chiamato "hosts".

Il file hosts lo trovi nel seguente percorso (di windows 10 nel mio caso):
C:\Windows\System32\drivers\etc
(Se non dovesse essere in quella cartella sul tuo windows, fai una ricerca per trovarlo)

Apri il file hosts con il blocco note.

Il file hosts al suo interno avrà scritto una cosa del genere:
# Copyright (c) 1993-2009 Microsoft Corp.
# This is a sample HOSTS file used by Microsoft TCP/IP for Windows.
# This file contains the mappings of IP addresses to host names. Each
# entry should be kept on an individual line. The IP address should
# be placed in the first column followed by the corresponding host name.
# The IP address and the host name should be separated by at least one
# space.
# Additionally, comments (such as these) may be inserted on individual
# lines or following the machine name denoted by a '#' symbol.
# For example:
#      102.54.94.97     rhino.acme.com          # source server
#       38.25.63.10     x.acme.com              # x client host
# localhost name resolution is handled within DNS itself.
#    127.0.0.1       localhost
#    ::1             localhost


Tutto quello preceduto dal cancelletto (#) vuol dire che è commentato e quindi non viene eseguito dal sistema.

Quello che dovrai fare per bloccare un sito web, è aggiungere una nuova riga al file hosts, con scritto un indirizzo ip di destinazione seguito da uno spazio o un tab, e l'indirizzo del sito da bloccare.

Facciamo un esempio pratico. Se volessimo bloccare facebook, dovremmo aggiungere al file hosts la seguente riga:
127.0.0.1            facebook.com

Così facendo reindirizzeremmo tutte le chiamate fatte a sito facebook all'ip 127.0.0.1, che corrisponde al localhost, ovvero, al nostro interno, bloccando di fatto l'accesso a facebook.
Volendo si potrebbe anche scrivere: sito1 spazio/tag sito2, facendo così in modo che chi dal nostro pc cerchi di accedere al sito2 finisca sul sito1.

Dopo aver concluso le modifiche al file hosts, salviamo e riavviamo il browser, o meglio ancora il pc.

Come bloccare un sito web con il file hosts

Attenzione, alcuni antivirus bloccano la modifica al file hosts, quindi se fosse questo il vostro caso, disattivate un attimo l'antivirus prima di salvare il file hosts.

Riattenzione, se per caso non riusciste a salvare il file hosts, potreste comunque salvarlo sulla vostra scrivania (togliendo l'estensione .txt, se aggiunta in automatico), per poi sostiutire l'originale con questo file nuovo file hosts, dando conferma se richiesto.

ps ovviamente per compiere queste operazioni dovete avere i privilegi di amministratore.

Piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

EmoticonEmoticon