mercoledì 30 novembre 2016

Qual è l'ingrandimento massimo che un telescopio può raggiungere?

Tags

Qualche giorno fa vi avevo spiegato come calcolare gli ingrandimenti raggiungibili con un telescopio abbinato a degli oculari.
C'è però una cosa molto importante da tenere conto, ovvero che la formula indicata nel mio post, non è ovviamente valida all'infinito.
Mi spiego meglio: un telescopio ha dei limiti fisici che gli impediscono di andare oltre ad una certa soglia di zoom ingrandimento.
Vediamo subito come calcolare l'ingrandimento massimo di un telescopio.

Ingrandimento massimo che un telescopio può raggiungere


Qual è l'ingrandimento massimo che un telescopio può raggiungere?


Senza entrare nel dettaglio dei limiti fisici che impediscono ad un telescopio di andare oltre ad un certo livello di zoom, quello che ci interessa sapere quando compriamo un nuovo strumento, è quanto il telescopio può ingrandire un'immagine.

Il numero massimo di ingrandimenti che un telescopio può raggiungere è più o meno uguale al doppio della larghezza in millimetri del telescopio stesso.

Se quindi ho un telescopio di larghezza 100mm, l'ingrandimento massimo che questo strumento potrà raggiungere è di 200x.

Poi ovviamente nessuno ci vieta di provare a comprare degli oculari che ci consentano di fare ingrandimenti stratosferici con il nostro telescopio, ma la qualità del risultato visivo sarà tanto peggiore quanto violiamo questa regola, fino ad addirittura a non farci vedere più niente!
Questo perchè è la larghezza del telescopio, il fattore che consente allo strumento di raccogliere la luce, e più si ingrandisce qualcosa, e meno luce arriva al dettaglio.

1 commenti so far

La regola indicata è giusta, ma è stata espressa in modo impreciso, cioè con termini inadeguati.
Quando si parla di argomenti tecnici, conviene e si devono usare i termini tecnici.
Io avrei scritto che la regola empirica per stabilire il limite massimo degli ingrandimenti di un telescopio, sia rifrattore che riflettore, è questa :

Il limite degli ingrandimenti di un qualsiasi telescopio - grosso modo - sono dati dal doppio del diametro dell'obiettivo, ovvero : se il diametro dell'obiettivo è di 70mm, il massimo degli ingrandimenti sarà di 140x, se il diametro dell'obiettivo è di 100mm, il massimo degli ingrandimenti sarà di 200x, e così via.
Questa regola è suscettibile di variazioni in base ai materiali e alla precisione di costruzione del telescopio.

Non è puntigliosità o polemica, ma dire "la larghezza del telescopio" pur sembrando un modo di parlare "semplice" è invece un modo di spiegare le cose in modo sommario e superficiale....oppure se scrivi "la larghezza del telescopio", poi specifica "cioè, la larghezza del diametro dell'obiettivo".

Il telescopio ha delle caratteristiche tecniche che hanno un nome proprio e specifico e solo e soltanto quei termini occorre usare.

Diametro obiettivo/apertura (NON si dice "larghezza")
Lunghezza focale
Lunghezza focale oculare

tutti quanti espressi in millimetri.

Piaciuto l'articolo? Lascia un commento!

EmoticonEmoticon