Visualizzazione post con etichetta windows-10. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta windows-10. Mostra tutti i post

giovedì 7 marzo 2019

Ottenere i nomi dei file di una cartella (Windows)

Era da un po' di tempo che non facevo una guida per il computer, quindi eccomi qui oggi a farne una per windows 10.
Questo tutorial in realtà funziona anche sui windows meno recenti, dato che andremo ad operare con il potentissimo prompt dei comandi.

Nello specifico, l'esigenza è quella di poter esportare i nomi dei file contenuti in una cartella, in modo tale da averli tutti scritti in un file di testo (un txt per intenderci).
Tutto ciò può tornare utile in diverse occasioni, a me ad esempio è servito per avere l'elenco delle foto contenute in una determinata cartella di windows, e poi grazie a questo elenco scritto di nomi di file, ho potuto ricercarli e copiarli tutti in un'altra directory.
Avevo infatti un album di foto da rifare in alta definizione, quindi sapendo il nome dei file e dove prendere la loro versione HD, ho potuto agire velocemente grazie al tutorial che sto per andare ad illustrarvi.


Come ottenere i nomi dei file presenti in una cartella su Windows 10


Per poter ricavare l'elenco dei file e cartelle presenti in una determinata directory, e salvare questa lista in un semplice file di testo txt, bisogna agire nel seguente modo:

  1. Aprire il prompt di windows
  2. Entrare dentro la cartella dove sono contenuti i file da estrarre (con il comando cd nomecartella)
  3. Lanciare il comando: dir > lista.txt

Tutto qui.

Ottenere i nomi dei file di una cartella (Windows)

Con questa semplice sintassi infatti, avremo creato un file di testo chiamato lista.txt, contenente tutti i file (e le eventuali cartelle) presenti nella directory in cui abbiamo lanciato il comando dos dir.

Adesso con questo file di testo contenente l'elenco dei file della nostra cartella, potremo farci un po' quel che ci pare, anche elaborarlo per avere una lista più pulita ed operativa per altre batch dos automatiche.

Se per caso questa procedura non fosse abbastanza chiara, ecco qui il link al video tutorial su youtube su come esportare l'elenco dei file presenti in una cartella windows (10 e non):
https://youtu.be/RrWpYKtZ9Fo

giovedì 12 aprile 2018

Come connettere una cartella di rete su Windows 10

Se utilizzi windows 10 (ma anche una versione inferiore) ed il tuo computer è connesso ad una rete di altri computer, che sia al lavoro o anche a casa, forse ti interesserà sapere come mappare una cartella di rete.
Con mappare intendo proprio collegare una directory (e rispettive sottocartelle) al tuo pc in locale, in modo tale da poter accedere a risorse remote presenti su altri computer.
Vediamo subito come fare.


Come connettere una cartella di rete su Windows 10


La procedura per mappare cartelle di rete è rimasta sostanzialmente invariata nelle varie versioni di windows, e consiste in questi semplici passaggi:
  1. Apri esplora risorse (o esplora file), che puoi anche trovare con la ricerca di windows
  2. Clicca con il tasto destro del mouse sulla voce Questo pc
  3. Seleziona la voce "Connetti unità di rete"
    Come connettere una cartella di rete su Windows 10
  4. Inserisci il percorso completo della risorsa di rete da mappare, utilizzando la seguente sintassi:
    \\nome-server\drive$\percorso-cartella
    dove per intenderci drive$ potrebbe essere il classico c$
    connetti unità di rete
  5. Immetti le credenziali di rete e clicca su ok

immetti le credenziali di rete

Le credenziali d'accesso solitamente sono il tuo utente di rete, che ovviamente deve essere quantomeno abilitato alla lettura della cartella che vuoi mappare sul tuo pc.
Inoltre, se per caso ti viene proposto come nome server a cui collegarti, un nome di dominio errato, ti basterà mettere in fase di login davanti alla username il nome del server a cui vuoi connetterti, utilizzando la seguete sintassi: \nome-server\nome-utente

Ecco fatto.
Se avrai inserito le credenziali corrette, e soprattutto se il tuo utente risulterà abilitato, avrai connesso la cartella di rete al tuo pc.

Dunque, se hai capito bene questo post, se ora qualcuno ti chiederà se sai come leggere una cartella presente su un altro computer sotto windows, la tua risposta sarà sicuramente affermativa.

PS se vuoi che la cartella mappata sia disponibile anche quando accenderai il pc la prossima volta, nel passaggio 4 spunta la voce "Riconnetti all'accesso", e se proprio non vuoi più mettere neanche la password, al passaggio 5 spunta la voce "Memorizza credenziali".

venerdì 29 settembre 2017

Rendere visibile icona nascosta Windows 10

Come forse già saprai, su windows 10 esiste la possibilità di nascondere le icone nel menù di avvio.
Anzi, di default in teoria le icone della barra delle applicazioni sono già minimizzate/raggruppate in un menù espandibile cliccandoci sopra.

Probabilmente saprai già come abilitare/disabilitare questo raggruppamento, ma quello che forse non sai (se sei capitato in questo post), è come rendere visibile un'icona nascosta.
Sto parlando ovviamente di icone di specifici programmi, che vengono raggruppate in automatico e di fatto nascoste alla vista.
Ecco, se la tua intenzione è quella di aver sempre sott'occhio l'icona di uno specifico programma, sei capitato nel post giusto (cit.)


Come rendere visibile un'icona nascosta su Windows 10


Il procedimento da attuare per mostrare sempre l'icona di un programma nascosto è molto semplice.
Quello che bisogna fare è semplicemente:
  1. Aprire il menù delle icone nascoste cliccando sull'apposita freccia a destra nella barra delle applicazioni di windows
  2. Cliccare e tenere premuto con il tasto sinistro del mouse sull'icona del programma desiderato e trascinare l'icona in uno spazio vuoto della barra delle applicazioni, dunque lasciare il tasto del mouse

Rendere visibile icona nascosta Windows 10


Avrai così reso visibile un'icona nascosta.

Ovviamente, se cambi idea e vuoi nascondere un'icona su windows 10, ti basta compiere il procedimento contrario.
Ovvero, trascinare l'icona da nascondere sulla freccia dei programmi raggruppati, poi appena si apre l'elenco, lascia l'icona nel punto che preferisci.

E con le icone nascoste di windows 10 è tutto :)
Adesso sai come aggiungere un'icona nascosta nella barra delle applicazioni di win10.

giovedì 10 agosto 2017

Creare un collegamento sul desktop di Windows 10

Capita a volte di dover aprire spesso un programma, una foto, un file, o una cartella.
In questi casi, la cosa più comoda da fare è quella di creare un collegamento sul desktop, in modo da poter lanciare con un click il nostro file su windows 10.

Se si tratta di software, di solito viene chiesto se si vuole creare un collegamento sulla scrivania in fase di installazione, ma nel caso si decida di non farlo subito, c'è sempre la possibilità di poter realizzare questo link / scorciatoia anche in un secondo momento.

Vediamo dunque come compiere questa semplice operazione sul nostro pc.


Come creare un collegamento ad un programma sul desktop di Windows 10


Per poter aggiungere un collegamento alla scrivania da parte di un programma, o qualsiasi altro tipo di file o cartella, basta seguire queste semplici istruzioni:
  1. Individuare la cartella in cui è contenuto il file/cartella di cui si vuole la scorciatoia
  2. Cliccare con il tasto destro del mouse sul file (o sulla cartella, se si vuole linkare una intera directory)
  3. Cliccare sulla voce Crea collegamento
  4. Verrà creato un link alla nostra cartella/file, ora non basterà altro che tagliare ed incollare questo collegamento sulla scrivania di windows

Creare un collegamento sul desktop di Windows 10

Avrai così creato un collegamento sul desktop di windows 10 (e non).

Volendo esiste anche un metodo alternativo e forse più semplice per fare questa cosa (se si ha una mano ferma).
Basta selezionare il file con il tasto destro del mouse e trascinarlo sulla scrivania, poi lasciare il tasto destro e selezionare la voce Crea collegamento qui.

Crea collegamento qui

Questo secondo metodo è comodo a patto che si abbiano le finestre di dimensioni ridotte, o che si riesca a passare alla scrivania in maniera agevole... quindi se si hanno magari già aperte 200 windows, forse è meglio utilizzare il metodo 1 :)

Bene, è tutto.
Ora che sai come creare scorciatoie sul desktop di windows, mi raccomando, non lo riempire troppo di icone. Altrimenti otterrai l'effetto contrario, ed in mezzo a tutto quel caos non riuscirai più a trovare i programmi che ti servono.

martedì 1 agosto 2017

Scoprire dimensioni foto con Windows 10

A volte capita di ritrovarsi tra le mani delle fotografie non proprie, o delle immagini, se vogliamo stare più sul generico.
In questi casi quindi, potrebbe tornare utile sapere come fare per scoprire le dimensioni di un'immagine su windows, dimensioni reali in pixel si intende.

Sia che tu abbia windows 10 o precedenti / successivi, il procedimento è rimasto invariato da anni, quindi questa che ti andrò ad illustrare potrebbe essere considerata la procedura universale per ricavare le dimensioni di una foto con windows.


Come scoprire le dimensioni di foto/immagini con Windows 10


Se hai una foto sul computer e vuoi sapere quanto è grande intermini di pixel, quello che devi fare è molto semplice.
Segui questi semplici passaggi:
  1. Clicca con il tasto destro del mouse sulla foto/immagine di cui vuoi sapere le dimensioni
  2. Seleziona la voce Proprietà
  3. Nella finestra che si aprirà, clicca sul tab Dettagli
  4. Scrolla la finestra fino a trovare la sezione Immagine, nella quale potrai leggere le dimensioni (Altezza e Larghezza), ed altre utili informazioni

Scoprire dimensioni foto con Windows 10

Come scritto sopra, questa sono le dimensioni in pixel dell'immagine.

Se invece ti interessava conoscere le dimensioni in termini di peso del file immagine, sempre da proprietà, su generale trovi tutto quello che ti serve sapere alla voce dimensioni.

E per il discorso dimensioni immagine windows 10 direi che è tutto :)
Per qualsiasi dubbio/chiarimento, non esitare ad usare i commenti in fondo al post.

venerdì 7 luglio 2017

Disattivare rilevamento posizione Windows 10

Il tema del giorno è la privacy.
Su windows 10 infatti, il tuo dispositivo, che può essere un pc o altro, può venir individuato dalle app e magari anche dai siti web.
Con individuato intendo proprio che, grazie all'attivazione di specifiche opzioni, potresti rivelare la tua posizione, o meglio, la posizione geografica del tuo dispositivo, ad eventuali software (anche di terze parti).

Se quindi vuoi aumentare il livello di privacy e di sicurezza del tuo computer, devi imparare come disattivare la posizione del pc tramite windows 10, in modo da poter navigare ed utilizzare il computer in maniera più anonima e sicura.


Come disattivare il rilevamento e la condivisione della posizione del pc con Windows 10


Per poter impedire a windows e ad altre app di individuare la posizione geografica del tuo dispositivo, e magari di usarla per scopi pubblicitari o peggio, segui queste semplici istruzioni:
  1. Cerca Impostazioni dal cerca in windows ed entraci
  2. Clicca sulla voce Privacy
  3. Nel menù di sinistra, clicca sulla voce Posizione
  4. Disattiva il Servizio di posizione
  5. Disattiva il rilevamento della posizione, cliccando su Modifica e poi spuntando la voce

Disattivare rilevamento posizione Windows 10

Disattivando il servizio di posizione avrai tolto la possibilità a windows 10 ed alle varie app, di utilizzare i dati della tua locazione.
Mentre, disattivando proprio il rilevamento della posizione, andrai proprio a spegnere il gps del computer... se così si può dire :)

Bene, con questa mini lezione sulla privacy è tutto.
Come si dice, fidarsi è bene, non fidarsi è meglio (cit.)

giovedì 6 luglio 2017

Come abilitare controllo ortografia Windows 10

Lo sapevi che su windows 10 era possibile abilitare il controllo ortografico per fare in modo di commettere meno errori?
Io no, l'ho scoperto solo ora :p
Comunque sia, eccomi qui pronto a fare un'altra guida/tutorial su windows 10, che spero ti torni utile per commettere meno errori ortografici.

Vediamo dunque come attivare la correzione automatica degli errori d'ortografia, in modo tale da poter ricevere un piccolo aiuto quando si è in dubbio sul corretto modo di scrivere.


Come abilitare il controllo ortografia in Windows 10


Ecco cosa devi fare per attivare il controllo automatico degli errori ortografici su windows 10:
  1. Cerca in windows la parola Impostazioni ed entra nell'apposita sezione
  2. Clicca sulla voce Dispositivi
  3. A sinistra, clicca su Digitatizione
  4. Nella sezione "Controllo ortografia" di windows, decidi se attivare la correzione automatica degli errori di ortografia, e/o se evidenziare gli errori che commetti

Come abilitare controllo ortografia Windows 10

Avrai così attivato questa utile funzionalità della microsoft, ed ora in poi, quando scriverai qualcosa, sarai un pochino più tutelato dal commettere errori.

Ecco fatto, ora potrai contare sul potentissimo correttore ortografico di windows 10, mica briciole!
Ovviamente, come lo puoi abilitare, lo puoi anche disabilitare / disattivare.

Ti ricordi i tempi in cui si scriveva con la macchina da scrivere o semplicemente sulla carta?
Tutti questi barbatrucchi non c'erano ed era molto più dura :)
Forse si commettevano più errori, ma magari si imparava anche di più... dopotutto esiste anche il famoso detto "sbagliando si impara".
Chissà, ai porteri ardua sentenza.