Visualizzazione post con etichetta guide. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta guide. Mostra tutti i post

venerdì 21 febbraio 2020

Rifiuto persistente del computer di destinazione (Mysql)

L'altro giorno, dopo aver reinstallato da capo wamp su un nuovo computer sono incappato in un problema relativo a mysql che non mi era mai capitato prima.
Praticamente, nonostante la mia app php fosse rimasta invariata e nonostante avessi installato e configurato correttamente il database, il sito a cui cercavo di accedere mi dava il seguente errore:
Warning: mysqli::__construct(): (HY000/2002): Impossibile stabilire la connessione. Rifiuto persistente del computer di destinazione.

Dopo aver cercato un po' online, ho trovato la soluzione a questo errore di connessione a mysql, ed ora lo condividerò in questo breve post per i posteri.
Rifiuto persistente del computer di destinazione (Mysql)


Come risolvere l'errore mysql su wamp "Rifiuto persistente del computer di destinazione"


Per chi non lo sapesse, wamp sta per windows apache mysql e php, ed il problema riscontrato che generava questo fatidico messaggio di impossibilità di connessione al database, era legato proprio ad uno di questi strumenti.

In prima battuta, e lo scrivo per i posteri perchè potrebbe essere un metodo di risoluzione per l'errore mysql "Rifiuto persistente del computer di destinazione", ho provato a seguire la seguente procedura:
  1. Stoppare mysql (banalmente, tasto sinistro del mouse sull'icona di wamp, poi stop all services)
  2. Andare nella cartella C:\wamp64\bin\mysql\mysql8.0.18\data (dove il percorso ovviamente cambia in base a dove avete installato wamp ed alla versione di mysql) e cancellare i file (prima farne un backup di sicurezza): auto.cnf, ib_logfile0 e ib_logfile1.
  3. Riavviare wamp (tasto sinistro restart all services)

Questa soluzione risolve la problematica tipica legata a questo genere d'errore.

Nel mio caso però, il problema era un altro, dato che con phpmyadmin la connessione al db funzionava mentre con il mio script php no.
L'indizio principale lo dava la latenza prima dell'errore, che in questo caso può stare a significare che la porta usata da mysql era bloccata dal firewall (nel mio caso windows firewall).

Quindi, per risolvere il terribile errore "Rifiuto persistente del computer di destinazione" ci sono due strade.
La prima consiste nell'aprire la porta usata da mysql (3306 o 3308) andando ad agire sulle regole del firewall.
La seconda invece è usare una porta aperta, ovvero nel mio caso, cambiare la porta usata da mysql da 3306 a 3308.

Come faccio a sapere che la porta 3308 va e la 3306 no? Semplice, come dicevo poco sopra, phpmyadmin funzionava, mentre il mio script php no, ed andando a vedere le impostazioni del primo strumento ho scoperto che questo usava proprio la 3308, mentre il php usava di default la 3306.

Ora quindi, o si risolve agendo direttamente sui file di configurazione di mysql e del php.ini di wamp, oppure più banalmente tramite script php, con una sintassi del genere:

$mysqli=new mysqli($server.":".$porta,$user,$pwd,$db);

Dove, rispetto al solito, si va ad aggiungere la porta (in questo caso la 3308) dopo l'indirizzo del server, con i canonici due punti davanti.
Tutto qui, fatta questa modifica sono riuscito di nuovo a far funzionare la connessione a mysql dal mio script php sotto windows wamp, e quindi niente più rifiuto persistente.

Qui di seguito un video tutorial di quanto appena spiegato:
https://youtu.be/x4fXhSVxhSU

lunedì 10 febbraio 2020

Come disattivare Hangouts da gmail

Se ti sei registrato da poco su gmail, sicuramente avrai notato che in basso a sinistra c'è il tuo nome con accanto una lucina verde.
Ebbene, quella luce verde indica il tuo stato nella famosa chat Hangouts, il programma di messaggistica di google, completamente integrato in gmail.

Questa funzionalità è sicuramente utile per chattare con i propri contatti google, tuttavia, se utilizzi la casella di posta come la maggior parte delle persone, potresti non gradire il fatto di poter essere disturbato in qualsiasi momento da qualche amico annoiato online.
Se quindi vuoi sapere come disabilitare la chat di gmail, continua a leggere questo post per scoprirlo.


Come disattivare Hangouts da gmail


Per poter disattivare la chat di Hangouts da gmail per poter rimanere offline e non disturbabile da nessuno, ovvero, per uscire da Hangouts quando sei collegato a gmail, basta seguire questi semplici passaggi:
  1. Accedi alla tua casella di posta google
  2. Clicca sul tuo nome in basso a sinistra nella pagina
  3. Scrolla il menù a tendina che si aprirà e clicca sull'ultima voce, Esci

Come disattivare Hangouts da gmail

Tutto qui.
Con un semplice click del mouse hai fatto il logout dalla chat di gmail.

Ovviamente, è possibile riattivare Hangouts in qualsiasi momento, cliccando sul bottone Accedi.

Qui di seguito il videotutorial di questa breve guida per gmail:
https://youtu.be/FGk92cwGPjo

venerdì 20 settembre 2019

Notepad++: disinstallare plugin

Dopo avervi spiegato come installare un plugin su notepad++, vediamo di capire come fare l'operazione inversa, ovvero la disinstallazione.

Prima però di affrontare il nocciolo della questione, vediamo quali sono i casi in cui uno debba voler disinstallare un plugin da notepad++.
In realtà le casistiche si contano sulle dita di una mano, ma mettiamo ad esempio di aver installato un componente aggiuntivo che risulta poi inutile, o magari uno che notiamo che rallenta molto il caricamento di notepad ++, ecco che allora può tornare utile sapere come togliere un plugin installato.

Bando alle ciance, vediamo subito come fare.


Come disinstallare un plugin da notepad++


Bene, questo tutorial sarà brevissimo.
Per poter rimuovere un plugin da notepad ++ basta seguire i seguenti passaggi:
  1. Aprire notepad++ (ovviamente)
  2. Cliccare in alto sulla voce di menù plugin
  3. Cliccare su gestione plugin
  4. Selezionare la tab installati
  5. Cercare il plugin desiderato per parola chiave o semplicemente scrollando la lista di quelli precedentemente caricati
  6. Fleggare il plugin o i plugin da disinstallare
  7. Cliccare sul bottone rimuovi
  8. Dare la conferma

Notepad++: disinstallare plugin

In pochi attimi i plugin saranno rimossi da notepad++, il quale potrebbe anche riavviarsi.
Riaprendo notepad quindi, i componenti aggiuntivi cancellati saranno spariti definitivamente dalla lista dei plugin disponibili, ma nulla ovviamente vi vieterà di installarli nuovamente nel caso abbiate campiato idea.

Ecco una video guida su questo semplice tutorial per notepad++:
https://youtu.be/8TOEFJZSoiE

giovedì 19 settembre 2019

Come trovare le differenze tra due file di testo

L'altro giorno mi sono trovato davanti ad una nuova necessità informatica.
Praticamente avevo due file di testo apparentemente identici e dovevo trovare le differenze.
I file erano abbastanza lunghi ed apparentemente uguali, quindi mi sarebbe partita la vista se avessi provato a confrontarli ad occhio.
Per fortuna però, ho scoperto un metodo semplice e rapido per confrontare file di testo, grazie ad un programma che utilizzo tra l'altro quotidianamente, ovvvero il famoso editor di testo notepad++.

Vediamo subito come fare.


Come trovare le differenze tra due file di testo


Per poter confrontare due testi in modo tale trovarne le differenze basta avere installato sul proprio computer il programma notepad++ ed utilizzare il plugin Compare.

Se non sai come installare un plugin su notepad ++ leggi questo post.

Una volta soddisfatti i seguenti requisiti, basta poi seguire i questi semplici passaggi:
  1. Aprire notepad++
  2. Aprire il primo file di testo o incollarlo dentro un foglio vuoto
  3. Aprire il secondo file di testo o incollarlo in un nuovo foglio vuoto
  4. Cliccare sulla voce plugin
  5. Selezionare il plugin compare e cliccare sulla voce Compare

Come trovare le differenze tra due file di testo

Tutto qui.
Notepad++ sottolinerà le righe contenenti le differenze di testo, che a loro volta saranno colorate in modo da risultare più evidenti all'occhio.
Ora non vi basterà altro che scrollare il file di testo verso il basso fino a trovare le righe colorate, e poi eventualmente scrollare in orizzontale fino a trovare le parole diverse.
Scrollando un file di testo automaticamente l'altro file di testo confrontato sarà posizionato in modo da seguire puntualmente il primo file, così da rendere più facile individuare le differenze di testo.

Questa comparazione potenzialmente può essere fatta con enne testi, ma ovviamente più carne al fuoco si mette e più il confronto inizia a diventare impegnativo.

Qui di seguito una videoguida su quanto appena spiegato:
https://youtu.be/hMFFZysRxAg

martedì 17 settembre 2019

Come installare plugin su Notepad++

Tempo fa vi avevo parlato di quello che a mio avviso è il miglior editor di testo gratuito per chi scrive codice, ovvero per i programmatori.
Sto parlando dell'ormai famosissimo notepad++.

Questo blocco notes avanzato ha nativamente moltissime funzionalità che possono aiutarvi a scrivere codice in maniera rapida e comoda, ma se ciò non bastasse, c'è una cosa che dovete assolutamente sapere.
Su notepad++ è infatti possibile installare plugin aggiuntivi, in modo tale da aumentare le potenzialità di questo editor.

Vediamo subito come fare.


Come installare plugin su Notepad++


Per poter aggiungere un plugin su notepad ++ basta seguire la seguente procedura:

  1. Aprire notepad plus plus
  2. Nel menù in alto, cliccare sulla voce plugin
  3. Adesso cliccare su gestione plugin
  4. Nella finestra che si aprirà, nella sezione disponibili, inserire il nome del plugin desiderato e cliccare su cerca, o banalmente selezionarlo dalla lista dei presenti
  5. Una volta individuato il plugin desiderato, selezionarlo con il mouse e cliccare su installa
Verrà installato il plugin selezionato ed note pad ++ si riavvierà in automatico.

Come installare plugin su Notepad++

Al termine dell'installazione del componente aggiuntivo, per poterlo utilizzare vi basterà cercarlo sempre nella sezione plugin di notepad++, andando ad agire su eventuali opzioni disponibili dell'estensione selezionata.

Bene, è tutto, concludo con una videoguida nel caso non fosse chiarissimo quanto appena spiegato:
https://youtu.be/9a2G7mWxlhU

martedì 10 settembre 2019

Come nascondere la chat di twitch

Se sei su cellulare e ti stai gustando uno stream di qualche campione di videogiochi su twitch, forse non ti interesserà seguire anche quello che si dice in chat, e magari vorrai vedere lo streaming a tutto schermo.
Ecco che allora ti sarà utile sapere come disattivare la chat di twitch e poter così vedere in full screen lo stream sul tuo cellulare.

Vediamo subito come fare.


Come nascondere la chat di twitch


Per poter vedere uno stream a schermo pieno su twitch basta seguire i seguenti passaggi:

  1. Aprire l'app di twitch su cellulare (ovviamente)
  2. Cercare lo streaming che ci interessa ed entrarci (ovviamente)
  3. Ora basta fare doppio click sul video per metterlo subito a tutto schermo

Come nascondere la chat di twitch

Tutto qui!
Questa procedura è semplice quanto difficile se non si sa dove andare a cliccare.
Su twitch infatti al momento non c'è un tasto per mettere un video a schermo intero come su youtube, e la procedura per poterlo fare o la si conosce o non la si conosce, dato che non è propriamente immediata.

Ad ogni modo, se volete riabilitare la chat di twitch, basta fare nuovamente doppio click con le dita sul video che sta andando in streaming, ed ecco che lo schermo tornerà a mostrare anche i messaggi scritti in chat.

Qui di seguito un video tutorial di quanto appena spiegato:
https://youtu.be/nnjsmkccOhI

martedì 3 settembre 2019

Come vedere numero like instagram

Di recente il famoso social network delle foto Instagram ha fatto una scelta davvero insolita quanto coraggiosa: ha disattivato la possibilità di vedere i likes ricevuti alle foto ed i video.
Questa restrizione è stata applicata alle foto degli altri, ovvero tu puoi vedere quanti like ha ricevuto una tua foto su instagram, ma i tuoi followers invece no.

Il motivo di questa bizzarra scelta potrebbe essere dettato dal fatto che alla gente interessano più i like che i contenuti, ed al fatto che in questi anni molti abbiano abusato della cosa per cercare di ottenere fama e ricchezza.
Ci sono infatti diversi sistemi per ottenere likes in maniera non propriamente corretta, e parecchi dei contenuti che ci sono online potrebbero avere in realtà più likes di quelli che meritano.

Motivazioni di questa scelta a parte, vediamo subito dove sono finiti i likes su instagram.


Come vedere il numero di like su Instagram


Se dopo questa novità di instagram anche tu ti sei ritrovato spiazzato e non sai più dove andare a guardare per vedere il numero di likes ricevuti dalle tue foto, sei capitato nel tutorial giusto.
Instagram infatti, oltre ad aver nascosto i likes agli altri, di fatto li ha nascosti anche al proprietario del post, che ora deve sapere dove cliccare per visionare il numero esatto e l'elenco di chi ha dato il like.

Ad ogni modo, per scoprire quanti like ha preso una foto, basta seguire i seguenti passaggi:
  1. Apri l'app di instagram sul tuo cellulare
  2. Vai nel tuo profilo
  3. Clicca sulla foto di cui vuoi vedere i likes
  4. Clicca sotto la foto sulla voce "Persone a cui piace"

Come vedere numero like instagram

Finirai così in una schermata dove potrai leggere il numero totale dei likes della foto/video ed anche l'elenco completo delle persone che hanno messo il mi piace.

Qui di seguito un video tutorial youtube per maggiore chiarezza:
https://youtu.be/ovbiQVAj8mc



Bene, è tutto.
Sinceramente non capisco e non approvo questa scelta di instagram di voler nascondere i like.
Alla fine instagram è questo, un prodotto per gente che vuole mettersi in mostra ed aumentare il proprio ego ricevendo i likes, ma soprattutto mostrandoli agli altri con gran vanto.
Anche da spettatore, spesso delle foto si ammirano ed invidiano anche i likes, quindi non ha senso far sparire l'anima pulsante di instagram, che poi è un po' alla base di ogni social network che si rispetti.

Se dovessi fare il veggente, predirrei che ora uscirà un altro social per le foto che punterà tutto sui likes e sull'ingigantimento dell'ego di chi lo utilizza.

lunedì 2 settembre 2019

Stream da cellulare su Twitch

Dopo avervi spiegato brevemente cos'è twitch e come si inizia ad usarlo come spettatore, è venuto il momento di passare dall'altra parte dello schermo e di mostrarvi come diventare voi i conduttori di uno stream su twitch.

Streammare su twitch è molto semplice ed immediato, e lo si può fare da diversi dispositivi.
In questo tutorial vedremo velocemente come fare stream da cellulare su twitch, con pochi semplici click.


Come fare uno Stream da cellulare su Twitch


La regola numero uno per poter proseguire con la propria carriera di streamer twitcher è ovviamente quella di possedere uno smartphone con un buon microfono ed una buona fotocamera, ed ovviamente avere anche a disposizione una buona connessione dati.
Superati questi requisiti di base, fare stream da cellulare su twitch è molto semplice.
Ecco i passaggi da seguire:
  1. Avere un account twitch tv attivo (leggete qui se non sapete come fare)
  2. Avere installato sul proprio smartphone l'app di twitch
  3. Effettuare il login sulla propria app
  4. Cliccare in alto a destra sull'icona rappresentante il proprio account
  5. Nel proprio profilo, cliccare sul bottone Entra in modalità live
  6. (Solo la prima volta) Cliccare su abilita microfono e dare il consenso
  7. (Solo la prima volta) Cliccare su abilita telecamera e dare il consenso
  8. (Solo la prima volta) Leggere il regolamento dello streaming su twitch tv e dare l'ok
  9. Inserire il titolo dello streaming che si vuole fare
  10. Selezionare la categoria del video
  11. (Facoltativo) Cliccare su condividi su per scegliere dove condividere lo streaming
  12. Infine, cliccare su Avvia streaming

Stream da cellulare su Twitch

Apparirà una schermata dove vi verrà chiesto di girare lo schermo del telefono in orizzontale per far partire lo streaming, e dopo 3 secondi sarete live!

Bene, tutto qui.
Grazie allo streaming twitch da cellulare, potrete fare dirette live in qualsiasi posto vi troviate, senza bisogno di avere con voi una console o un computer.
Ovviamente, se siete dei gamer la qualità video del gameplay sarà non eccelsa se riprenderete con lo smartphone lo schermo di una tv piuttosto che fare una trasmissione diretta, ma meglio che niente no?

Concludo il post con la video guida youtube che mostra passo passo quanto appena scritto:
https://youtu.be/rqnTf0Sr7Xk

lunedì 12 agosto 2019

Come segnalare uno stream su Twitch

Anche sul social più famoso per lo streaming, twitch, possono avvenire degli abusi.
Può essere il caso di streaming con contenuti violenti, che parlano di droga, dove c'è bullismo, incitazione all'odio, razzismo, ecc...
Oppure ci sono dei casi in cui chi trasmette lo streaming non cura la chat e la situazione degenera a tal punto, che non ha senso segnalare i singoli utenti, ma direttamente il responsabile del canale.

Se quindi siete nella situazione di voler segnalare qualcuno su twitch, ecco che questo breve tutorial può venirvi incontro.


Come segnalare uno stream su Twitch


Per poter fare la segnalazione di uno stream di twitch basta seguire i seguenti passaggi:
  1. Entrare nello stream incriminato
  2. Cliccare sui 3 puntini verticali sotto a destra dello schermo dello streaming
  3. Cliccare su report nomeutente
  4. Selezionare il motivo della segnalazione e cliccare su Avanti
  5. Scrivere eventuali note aggiuntive sul motivo della segnalazione ed infine cliccare su Invia segnalazione

Come segnalare uno stream su Twitch

Ecco fatto, la segnalazione fatta verrà inviata allo staff di twitch, e se verrà reputato necessario, verranno presi dei provvedimenti.
Al segnalato potrebbe capitare dunque di: venir avvisato, venir bannato a tempo, venir bannato definitivamente, oppure potrebbe non essere neanche avvisato e non succedergli nulla... insomma, a seconda della gravità e della veridicità della segnalazione ci saranno o no delle conseguenze.

I possibili motivi/luoghi dove si verifica il problema da segnalare su twitch tv sono:
  • In uno streaming live, in un video o in una clip
  • In un messaggio chat in privato
  • In un messaggio chat o in una chat room
  • Attrix non modera la chat
  • In altri contenuti di Attrix (profilo, emoticon, ecc.)
  • Il nome utente è inappropriato

E' tutto.
Concludo con un breve video illustrativo su questo semplice tutorial per twitch:
https://youtu.be/_Wo-L8xnzQA

mercoledì 7 agosto 2019

Come cambiare foto profilo Twitch

Continuano le mini guide su twitch, il più famoso social network / piattaforma di streaming online per grandi e per piccini (più quest'ultimi in realtà).
Oggi vedremo un'altra semplice operazione preliminare che rientra nella categoria della personalizzazione del proprio canale twitch.
Sto parlando della possibilità di cambiare foto di profilo su twitch, in modo tale da far sparire l'avatar di default e di sostituirla invece con una propria foto o un'immagine che ci rappresenti.

Bando alle ciance, vediamo subito come fare.


Come cambiare la foto profilo su Twitch


Avere un'immagine di profilo accattivante è una delle prime regole per attirare nuovi followers.
Certo, poi senza dei buoni contenuti non si va da nessuna parte, ma diciamo che l'abito a volte aiuta a fare il monaco.
Vediamo dunque come fare per modificare l'immagine di profilo twitch.

Seguire i seguenti passi:
  1. Collegarsi a twitch
  2. Cliccare sull'icona in alto a destra nella pagina
  3. Nel menù che si aprirà, cliccare su Impostazioni
  4. Se non appare come voce selezionata di default, cliccare su Profilo
  5. Nella voce "Immagine di profilo", cliccare su Aggiungi immagine di profilo
  6. Nella finestra che si aprirà, selezionare la propria avatar dalle cartelle del proprio computer
  7. Si aprirà una nuova finestra dove sarà possibile modificare la foto appena caricata, ritagliandola o girandola. Una volta trovate le impostazioni ideali, cliccare su Salva
Come cambiare foto profilo Twitch

Ed ecco che avrete modificato la foto della vostra pagina twitch tv in modo da darle un po' più di personalità.
Ovviamente, chevvelodicoaffare, non dovete usare fotografie di altre persone, spacciandovi per altri... pena, il ban da twitch.

Ecco una videoguida su come modificare la foto di profilo di twitch:
https://youtu.be/nymJE5npayc



PS l'immagine caricabile su twitch tv come foto di profilo deve essere un file JPEG, PNG o GIF, più piccolo di 10MB.

martedì 6 agosto 2019

Leggi il post

Entrate a rischio ADSENSE: ads.txt (come risolvere)

Era una giornata apparentemente come le altre sul mio sito web, quando improvvisamente, collegandomi ad adsense, ho letto il seguente terribile messaggio d'errore:

Entrate a rischio: devi risolvere alcuni problemi relativi al file ads.txt per non compromettere gravemente le entrate.

La prima reazione è stata ovviamente di paura e panico, ma poi grazie a google ho trovato la soluzione che ora condivido con voi.


Come risolvere il problema delle entrate a rischio su Adsense


Il problema è sorto sul mio sito blogger quando ho modificato l'impostazione per personalizzare il file robots.txt, mettendone uno mio fatto a mano.
In questo modo devo aver tolto quanto c'era già scritto di suo riferito ad adsense, così il sistema se ne è accorto e mi ha dato il messaggio d'errore.

Di fatto dunque, per risolvere il problema, c'è da andare a popolare un file ads.txt nella root del proprio sito.
All'interno di ads.txt, su una riga sola, occorre aggiungere:

google.com, pub-00000000000000, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Dove al posto degli zeri va messo il proprio id di publisher di adsense, che si trova banalmente collegandosi ad adsense ed andando su account.

Se poi vogliamo forzare ancora di più la mano, nel caso il file non venga ancora digerito da adsense, possiamo andare a modificare il file robots.txt, aggiungendo la seguente riga:

Allow: /ads.txt

Ma a cosa serve questo ads.txt?
Ecco la spiegazione direttamente da adsense:
"Dichiarare venditori autorizzati con ads.txt
I venditori digitali autorizzati o ads.txt sono un'iniziativa IAB che aiuta a garantire che il tuo inventario pubblicitario digitale sia venduto solo tramite venditori (ad esempio AdSense) che hai indicato come autorizzati. La creazione del tuo file ads.txt ti dà più controllo su chi è autorizzato a vendere annunci sul tuo sito e consente di evitare che l'inventario contraffatto sia proposto agli inserzionisti.
Ti consigliamo vivamente di utilizzare un file ads.txt poiché può aiutare gli acquirenti a identificare l'inventario contraffatto e consentirti di ricevere una quota maggiore di spesa pubblicitaria altrimenti destinata a quest'ultimo
." cit.

Infine è bene ricordare che, potrebbero essere necessari alcuni giorni prima che le modifiche vengano applicate, quindi non allarmatevi se dopo aver fatto tutto correttamente vedete ancora il terribile messaggio.

lunedì 5 agosto 2019

Come disconnettersi da Twitch

Dopo aver visto come creare un canale twitch, vediamo subito come fare una delle operazioni più importanti per poter preservare il proprio account twitch, ovvero la disconnessione.
Questa operazione è banale quanto importante se si utilizza twitch su un pc non proprio.
Se ci si trova in un internet cafè ad esempio, lasciare connessi il proprio account twitch potrebbe comportare seri danni d'immagine nel caso chi utilizzi il computer dopo di voi sia un burlone.
Se poi utilizzate twitch dal lavoro, fare il logout è ancora più importante... chevvelodicoaffare (cit.).

Vediamo dunque come compiere questa semplice operazione da pc.


Come disconnettersi da Twitch da computer


Fare il logout da twitch tv per pc è molto semplice, ed ora vi spiegherò come fare.
Innanzitutto dovrete essere loggati al vostro account da pc... ma va? :p
Poi vi basterà cliccare in alto a destra sull'icona del vostro account twitch.
A questo punto non resterà altro che scrollare il menù a tendina fino a trovare la voce Disconnetti, sulla quale cliccare.

Come disconnettersi da Twitch

Ed eccovi disconnessi da twitch, così chiunque poi prenda possesso del vostro pc, non potrà far danni.
Ovviamente la procedura di di disconnessione da twitch per cellulare è praticamente identica, dato che c'è da cliccare sulla medesima icona.

Tra l'altro, piccola nota offtopic, dal poco che conosco twitch, ho visto che è pieno di gente che dice parolacce come se non ci fosse un domani :)
Si vede che ancora non è passata la manna censuratoria come youtube.

Ad ogni modo, a guida banale segue video banale:
https://youtu.be/4fjsaLAz5jQ

venerdì 2 agosto 2019

Come registrarsi su Twitch tv

E' venuto il momento di parlare di un social network interamente dedicato allo streaming, che ormai è diventato quasi più famoso di youtube.
Sto parlando ovviamente di Twitch TV, un social dove molti ragazzini si collegano per seguire lo streaming di players più o meno famosi.
Ma twitch ovviamente non è solo gameplay, ma contiene anche tante altre tipologie di contenuti gratuiti e fruibili in tempo reale in formato audio video.

Vediamo allora come iscriversi su twitch, per iniziare a seguire o a streammare video con la speranza di diventare ricchi e famosi.


Come registrarsi su Twitch tv


In realtà la procedura per creare un account su twitch tv è molto semplice e non necessiterebbe neanche di un tutorial, ma come dico sempre, meglio abbondare che deficere.

Ecco quindi cosa pare per registrarsi a twitch:
  1. Collegarsi sul sito ufficiale: https://www.twitch.tv
  2. Cliccare in alto a destra sul bottone Iscriviti
  3. Compilare tutti i campi della form, quali: nome utente, password, data di nascita, email
  4. Cliccare sul bottone Iscriviti
  5. Cliccare sul link ricevuto in email per attivare il proprio account twitch
  6. Selezionare eventuali preferenze di streaming proposto ed iniziare a navigare nel sito dello streaming
Come registrarsi su Twitch tv

Ecco fatto, siete ora registrati su twitch e potete anche iniziare a trasmettere live.

Tra l'altro, è possibile saltare l'intera compilazione del form se si possiede un account facebook.
Cliccando infatti sul tasto facebook dopo aver aperto la popup a seguito della pressione del tasto Iscriviti, è possibile abbinare il proprio profilo fb a twitch, e completare la registrazione e la creazione del proprio canale in un battibaleno.

Bene, tutto molto semplice no?
Per i più pigri comunque, ecco una video guida:
https://youtu.be/poMuWUIc42A

giovedì 1 agosto 2019

Come disabilitare mysql su wamp

Mysql è il database per definizione usato da wampserver.
Wamp infatti è l'acronimo di windows, apache, mysql e php.
Ecco perchè, fare un tutorial su wamp in cui spiegare come togliere mysql da wamp non ha molto senso.
Ma come si dice, il mondo è bello perchè è vario, e potrebbe anche esserci qualcuno che preferisce utilizzare mariadb.
Quindi, vediamo subito come rimuovere il database mysql dal pannello di controllo di wamp server.


Come disabilitare mysql su wamp


Per disattivare mysql da wamp basta seguire i seguenti passaggi:
  1. Cliccare con il tasto destro sull'icona di wamp
  2. Selezionare wamp settings
  3. Spuntare la voce allow mysql

Come disabilitare mysql su wamp

Tutto qui, come al solito si tratta di pochi e semplici clic.
Wamp si riavvierà da solo, e non appena la sua icona sarà tornata verde, sarete di nuovo online.
Ovviamente se si cambia database occorre prima aver migrato i dati, altrimenti potreste ritrovarvi con dei siti online non aggiornati.

martedì 30 luglio 2019

Come disabilitare Adminer su Wamp

Adminer è uno strumento web che serve per gestire i database prevalentemente di tipo mysql, ma anche PostgreSQL, MS SQL, SQLite and Oracle.
Sulla falsa riga di phpmyadmin quindi, adminer è uno strumento utile per creare database, tabelle, viste, fare query e controllare i dati che poi finiscono sui nostri siti web.

Con le nuove versioni di wamp, adminer è stato incluso tra gli strumenti preinstallati nel sistema.
Se però voi utilizzate sempre e solo phpmyadmin, è bene sapere come fare per togliere adminer da wampserver.

Vediamo subito come fare.


Come disabilitare Adminer su Wamp


Per disattivere adminer da wamp basta in realtà un semplice click, che corrisponderà più o meno ad agire su scomodi file di testo a mano.
Ecco come fare:

  1. Cliccare con il tasto destro del mouse sull'icona di Wamp
  2. Selezionare la voce di menù wamp settings
  3. Deselezionare la voce Show adminer in menù

Come disabilitare Adminer su Wamp

Ecco fatto.
Wamp server si riavvierà da solo, e quando l'icona sarà tornata verde, cliccando con il tasto sinistro del mouse non ci sarà più la voce adminer.

Ovviamente, o forse non così ovvio, questa procedura non disinstalla adminer dal vostro server, ma si limita a nascondere la voce dal menù di wamp in modo tale da ridurre la possibilità che qualcuno faccia qualche click involontario aprendo adminer... non che ci sia nulla di male in effetti, volendo fare i pignoli :p

martedì 23 luglio 2019

Come disattivare MariaDB su Wamp

Da una certa versione in avanti, wampserver ha iniziato a supportare anche il database MariaDB.
Questa è indubbiamente una cosa positiva, infatti ora è possibile scegliere qual è il database che si preferisce usare su wamp da abbinare ai propri siti internet sviluppati in php.
Se però utilizzate sempre e comunque mysql, che è la scelta più standard per l'architettura wamp, è bene sapere come disabilitare MariaDB, in modo tale da far sparire la sua icona dall'interfaccia di gestione di wamp.

Un altro motivo per disattivare MariaDB da wamp è che comunque, al di là che sia disponibile, non è possibile utilizzare sia mysql che mariadb in contemporanea, quindi uno dei due è bene che sia disabilitato, se non altro per ridurre la possibilità di un click involontario.


Come disattivare MariaDB su Wamp


Togliere la possibilità di vedere e lanciare mariadb da wampserver è molto semplice, basta seguire i seguenti passaggi:
  1. Cliccare con il tasto destro sull'icona di wamp
  2. Cliccare su Wamp settings
  3. Infine, cliccare sulla voce con la spunta verde "Allow MariaDB" per disattivare questo db

Come disattivare MariaDB su Wamp

Wamp a questo punto si riavvierà, e se l'icona tornerà verde, allora vorrà dire che sarete di nuovo online senza mariadb.

Cliccando quindi su wamp con il tasto destro, la voce di menù riferita a Maria DB sarà sparita ed avrete solo il vostro amato e fedele mysql.
Direi che questa procedura è a dir poco semplice, ma sempre meglio una spiegazione in più che una in meno :)

martedì 16 luglio 2019

Come aggiornare Wamp su Windows

Come ormai tutti ben sappiamo, Wamp è l'acronimo utilizzato per raggruppare quattro termini, ovvero: windows, apache, mysql e php.
Chi ha un server windows ed utilizza per i suoi siti il php accoppiato al mysql, quasi sicuramente per comodità userà wamp, in modo tale da installare tutto in un colpo solo.

Questa modalità ovviamente ha pro e contro, dato che comunque poi occorre tenere aggiornati tutti i vari servizi, se non altro per motivi di sicurezza e di performance.
Quindi molte persone dopo aver installato wamp si trovano ad aggiornare singolarmente il php, apache ed il mysql.

Quello che però forse non tutti sanno è che anche lo stesso motore wamp è bene che sia aggiornato di tanto in tanto.
Per aggiornare wamp si può agire sostanzialmente in due modi, ed ora vi mostrerò quali sono.

Come aggiornare Wamp su Windows

Come aggiornare Wamp su Windows


Per avere un wamp sempre aggiornato e quindi performante e sicuro da possibili attacchi, si può agire in due modi: il primo è quello di andare sul sito ufficiale è scaricare l'ultima versione di wamp.
Vi basterà infatti collegarvi a questo indirizzo:
http://www.wampserver.com/en/
e fare il download dell'ultima versione di wamp che trovate.

Questa modalità è però un metodo radicale, perchè o sovrascrivete la vecchia istanza di wamp (o wamp64), o lo installate su un'altra cartella.
Ad ogni modo dovrete prima fare il backup di tutti i siti, i dati del database e tutti i file di configurazione dei vari servizi, perchè reinstallando wamp da zero di fatto installerete anche le ultime versioni compatibili di apache, mysql, php.

Se invece volete fare un vero e proprio aggiornamento, senza toccare apache, mysql e php, ma andando ad aggiornare solo il motore wamp, allora vi basterà andare a questo indirizzo:
http://wampserver.aviatechno.net/
E cercare la voce Wampserver update, che al momento di questa guida corrisponde al wamp 3.1.9.
Vi basterà dunque scaricare e lanciare l'eseguibile per aggiornare wamp, che si chiuderà un attimo e dovrà esser rilanciato a mano.

Ovviamente, se avete una versione molto vecchia di wamp o di mysql, apache o php, forse è il caso di compiere prima questa operazione su di una macchina di test... non si sa mai!

lunedì 15 luglio 2019

Leggi il post

Come aggiornare Mysql su Wamp

Se avete installato wamp da un po' di tempo, probabilmente alcuni prodotti risulteranno un po' datati e potrebbe essere necessario un aggiornamento.
Tra le operazioni più delicate da fare in questo caso, c'è proprio l'aggiornamento di mysql, ovvero del database che contiene tutte le tabelle con i dati di tutti i siti web presenti sulla macchina wamp.

Questa delicata operazione però, fortunatamente è abbastanza semplice da fare, a patto che non si esageri troppo nel passaggio da una versione ad un'altra.
Nella mia ultima esperienza ad esempio, sono passato da mysql versione 5.7.14 alla versione 8.0.16, un bel salto in effetti, ma per fortuna fino alla 7.x la cosa risulta ancora fattibile.
Quando si compiono queste operazioni però, è tassativo poi controllare tutto il codice php, le viste e le varie query sql, in modo tale da non trovarsi davanti a qualche funzione o sintassi deprecata.

Vediamo dunque come compiere questo aggiornamento in maniera safe.


Come aggiornare Mysql su Wamp


Per poter aggiornare mysql su wamp bisogna seguire i seguenti passaggi:
  1. Scaricare l'ultima versione di mysql dal sito ufficiale (https://www.mysql.com/it/), in formato zip
  2. Estrarre lo zip appena scaricato nella cartella c:/wamp/bin/mysql/mysqlX.x.x (o wamp64, insomma il percorso dove avete installato wamp)
  3. Rinominare la cartella dell'ultima versione in modo tale che rispetti la sintassi utilizzata nella versione precedente
  4. Stoppare wamp in modo tale che nessuno possa scrivere sul database
  5. Entrare nel prompt di dos ed andando nella cartella bin dove c'è mysql digitare il comando: mysqld.exe --initialize-insecure
    Questo genererà la giusta cartella data nel nuovo mysql
  6. Copiare le cartelle con i nomi dei database che si vuole migrare presenti nella cartella data dell'ultima versione attiva di mysql, nella cartella del nuovo mysql
  7. Copiare il file my.ini presente nell'ultima versione attiva di mysql dentro la cartella del nuovo
  8. Cercare dentro il file my.ini tutte le occorrenze alla vecchia versione e rinominarle con il percorso della nuova, come ad esempio: c:/wamp64/bin/mysql/mysql8.0.16/data
  9. Copiare il file wampserver.conf presente nell'ultima versione attiva di mysql dentro la cartella del nuovo
  10. Verificare che i percorsi che sono presenti dentro il file wampserver.conf siano corretti per il nuovo mysql
  11. Riavviate wamp 
  12. Cliccare con il tasto sinistro sull'icona di wamp, poi cliccare su mysql e poi su version, e selezionare l'ultima versione appena installata

E' tutto.
Se wamp non dovesse ripartire al primo colpo, provate un paio di riavvii, e se finalmente diventerà verde la sua icona, allora avrete aggiornato il mysql correttamente e non vi resterà altro che iniziare a testare tutte le vostre applicazioni.

Nel caso anche a voi venga fuori l'errore "Upgrade after a crash is not supported. This redo log was created with MySQL 5.7.x", che di fatto vi impedirà di far partire il nuovo mysql, dovrete svuotare i file di log presenti nella cartella data di mysql (ib_logfile0 e ib_logfile1).
Potete provare a cancellare questi file a mano, che di fatto vi siete portati dietro dalla precedente versione, e vedere se al rilancio di mysql tutto parte senza alcun problema.

mercoledì 3 luglio 2019

Come recuperare foto archiviate su Instagram

L'altro giorno vi ho spiegato come archiviare una foto su Instagram per farla sparire dal proprio profilo pubblico o privato che sia.
Il fatto è che, una volta che una foto o un video è stato archiviato, poi in pratica finisce da qualche parte nelle impostazioni del social, e se non si sa dove guardare risulta difficile recuperare la foto instagram archiviata.

Fortunatamente però, ci ho pensato io a scoprire dove andare a guardare per recuperare le foto ed i video archiviati su insta.


Come recuperare foto archiviate su Instagram


Se non sapete più dove sono finite le foto archiviate su instagram, non vi allarmate, perchè ora vi spiegherò dove guardare.
Per recuperare foto archiviate infatti basta seguire la seguente procedura:

  1. Aprire l'app
  2. Andare sul proprio profilo cliccando sull'omino in basso a destra
  3. Cliccare sull'orologio in alto a destra nella pagina
  4. Cliccare sulla foto da recuperare
  5. Cliccare sui 3 puntini verticali in alto a destra
  6. Cliccare su Mostra nel profilo

Come recuperare foto archiviate su Instagram

Ed ecco fatto.
La foto archiviata è stata appena recuperata ed ora è tornata visibile sul proprio profilo instagram.

Grazie a questo semplice metodo potrete dunque ripristinare le foto archiviate su instagram, o anche i video, nell'ottica del tornare a condividere con i vostri amici un contenuto che non reputate più privato.
Non mi viene in mente un caso di reale utilizzo, ma potrebbe in effetti capitare di voler far sparire temporaneamente una foto da instagram senza doverla cancellare, salvo poi cambiare idea e volerla farla riapparire.

Ecco un breve video su torial su come recuperare foto archiviate su instagram:
https://youtu.be/xkuFrfhXCrc


Comunque pensandoci bene, un altro caso in cui può assolutamente tornare utile questo post è quando per errore si clicca su archivia foto e poi non si sa più dove andare per far riapparire il contenuto sparito dalla propria pagina instagram.

martedì 2 luglio 2019

Come archiviare una foto su Instagram

Dopo aver spiegato come rendere privato un un profilo instagram è venuto il momento di affrontare un altro stato in cui possono essere messe le foto ed i video su instagram.
Su instagram è infatti possibile sia nascondere l'intero profilo ai non amici, sia far sparire un contenuto, senza però cancellarlo fisicamente dal social.
Per far ciò bisogna sapere come archiviare una foto su instagram, in modo tale da spostarla in un'apposita sezione nascosta della propria pagina social.

Vediamo subito come utilizzare questa utile funzionalità di insta.


Come archiviare una foto su Instagram


Per poter archiviare foto o video instagram, basta seguire questa semplice procedura:
  1. Aprire l'app dal proprio cellulare
  2. Entrare nel proprio profilo, dove sono presenti tutti i contenuti che abbiamo caricato
  3. Entrare nella foto da archiviare
  4. Cliccare sui 3 puntini verticali in alto nella foto
  5. Si aprirà un nuovo menù dove cliccare sulla voce Archivia

Come archiviare una foto su Instagram

Tutto molto semplice direi.
La foto archiviata sparirà immediatamente dal proprio profilo instagram e non sarà più visibile dai propri followers.

Qui di seguito una breve videoguida su come archiviare foto instagram in formato youtube:
https://youtu.be/9UhqHnTuuqA